02:22 05 Marzo 2021
Mondo
URL abbreviato
160
Seguici su

Mosca considera una provocazione grossolana l’affermazione degli Stati Uniti che la Russia sta effettuando test nucleari di basso rendimento. Lo ha detto giovedì il ministero degli Esteri russo.

Il direttore generale della Difesa degli Stati Uniti (DIA), il generale Robert Ashley, ha detto che gli Stati Uniti ritengono che la Russia potrebbe non aderire alla moratoria sui test nucleari delineata nel trattato sulla messa al bando totale degli esperimenti nucleari del 1996 contenuti nel Comprehensive Nuclear Test Ban Treaty (CTBT). 

”Consideriamo le accuse degli Stati Uniti sulla probabilità che la Russia conduca test nucleari a basso rendimento come una grave provocazione, affermazioni del tutto infondate e finalizzate a rovinare l’immagine del nostro paese”, ha detto il ministero in una nota.

Secondo la dichiarazione, la Russia è stata tra i primi Stati a ratificare il CTBT nel 2000.

“La moratoria sui test nucleari nel nostro paese dal 1991 adempie pienamente agli obblighi previsti da questo trattato”, ha sottolineato il ministero. 

Il ministero ha anche invitato gli Stati Uniti “a mostrare responsabilità e ratificare il CTBT, senza il quale l’entrata in vigore del trattato è impossibile”.

Tags:
Relazioni Usa-Russia, Test nucleari, Ministero degli Esteri di Federazione Russa, Il Ministero degli Esteri della Russia, Ministero degli Esteri, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook