Widgets Magazine
23:51 18 Settembre 2019

"Scoperta" base d'addestramento delle balene-spia della Marina russa

© Sputnik . Vladimir Trefilov
Mondo
URL abbreviato
0 04
Seguici su

La misteriosa balena bianca "russa" con una videocamera scoperta recentemente dai pescatori locali a largo delle coste norvegesi continua a creare grattacapi ad esperti e analisti occidentali.

L'amichevole cetaceo, a cui i giornalisti hanno dato il nome Whaledimir, è stato legato alla presunta base di addestramento segreta delle balene della flotta militare russa di Olenya Guba.

I biologi ed i militari russi, che non hanno supportato la ricostruzione degli esperti occidentali, hanno risposto a tutte le pretese dei norvegesi che la balena non era fuggita da una presunta base segreta d'addestramento della Marina russa, ma semplicemente si era persa dopo aver lasciato per sbaglio un centro di ricerca civile di San Pietroburgo. Ma tutto questo, ovviamente non è molto interessante, pertanto i giornalisti britannici hanno iniziato a cercare una diversa ricostruzione e l'hanno trovata.

© REUTERS / NTB Scanpix/Sea Surveillance Service/Jorgen Ree Wiig
Per questo alcuni analisti militari si sono riferiti alle immagini satellitari di una zona del confine russo dove hanno trovato una base militare segreta ad Olenya Guba, sulle coste della regione di Murmansk nel Mare di Barents. Non è un segreto che una base dei sottomarini nucleari della Marina russa si trova in questa baia, ma gli analisti occidentali hanno esaminato attentamente le immagini ed hanno scoperto qualcos'altro: una base di addestramento per le balene spia.

Secondo gli analisti, questo è indicato da diverse piscine recintate per le balene bianche: due con un diametro di 20 metri e tre con un diametro di 16 metri.

Per i giornalisti britannici da una di queste vasche sarebbe fuggito Whaledimir.

Tags:
balena, marina russa, Spionaggio, Daily Mail, Regno Unito, Norvegia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik