Widgets Magazine
20:43 22 Settembre 2019

Il dio Dioniso torna a Roma dopo ritrovamento archeologico eccezionale (FOTO)

© Foto : EPA-EFE/MUNICIPALITY OF ROME
Mondo
URL abbreviato
170
Seguici su

Roma continua a conservare inestimabili doni antichi: gli archeologi hanno recentemente fatto una scoperta notevole durante gli scavi nel cuore della capitale, vicino ai resti dell'antico Foro Romano.

Gli archeologi di Roma sono letteralmente incappati in un'affascinante scoperta durante gli scavi nel cuore della città, vicino ai resti dell'antico Foro Romano.

La testa di marmo che hanno rinvenuto sarebbe appartenuta a una grande statua del dio Dioniso, noto anche come Bacco, l'antico dio romano del vino, della danza e della fertilità, risalente all'epoca imperiale.

"Gli archeologi stavano lavorando agli scavi di un muro tardo medievale quando hanno visto, nascosta nella terra, una testa di marmo bianco", ha comunicato il Parco Archeologico del Colosseo, che comprende il Foro Romano.

​L'antica testa di marmo era stata incorporata nel muro come materiale da costruzione in epoca medievale.

Gli archeologi hanno portato alla luce il manufatto che ha brillato in tutta la sua bellezza.

"Il volto è raffinato e gentile, giovane e femminile. Tutto ciò ci fa pensare che questa potrebbe essere una rappresentazione di Dioniso ", hanno detto gli archeologi.

"Gli occhi vuoti, che probabilmente erano pieni di vetro o pietre preziose, vengono datati nei primi secoli dell'impero romano", ha detto.

"La superficie non è completamente visibile perché non le abbiamo ancora dato una pulizia completa. Pensiamo che potrebbero esserci ancora tracce del colore originale conservato nella fascia attorno ai capelli".

Correlati:

Archeologi interpretano antichissime iscrizioni sul vallo di Adriano
Archeologi ritengono di aver trovato sarcofago di Antonio e Cleopatra
Russia, roditore aiuta gli archeologi a trovare un tesoro
Tags:
Roma, Foro romano, Archeologia ferita, archeologia, Archeologia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik