Widgets Magazine
11:05 22 Agosto 2019
Vigili del fuoco francesi al luogo dell'esplosione a Lione

Attentato a Lione, polizia ferma due sospetti

© REUTERS / Emmanuel Foudrot
Mondo
URL abbreviato
170

Venderdì scorso, il 24 maggio, in una zona pedonale di Lione si è verificata un'esplosione che ha provocato 13 feriti, tra cui una bambina di otto anni. E' esploso un pacco bomba contenente chiodi, viti e bulloni.

Venderdì scorso, il 24 maggio, in una zona pedonale di Lione si è verificata un'esplosione che ha provocato 13 feriti, tra cui una bambina di otto anni. E' esploso un pacco bomba contenente chiodi, viti e bulloni. E' stato lasciato poco prima da una persona sconosciuta in bici e con la faccia coperta. 

La notizia dell'arresto è stata comunicata dal ministro degli Interni francese Christophe Castaner.

Poco dopo è stato arrestato un secondo sospetto. Lo ha annunciato il sindaco della città in diretta su canale BFMTV.

Come mostrato dalle telecamere CCTV, lo sconosciuto si è diretto in bicicletta verso la panetteria dove ha lasciato un pacchetto, che successivamente è esploso. Il poco dopo l'esplosione il canale televisivo francese BFMTV ha rilevato che l'uomo ricercato ha dai 30 ai 35 anni. Indossava un maglione nero, delle bermuda e portava degli occhiali scuri.

Nonostante la faccia coperta l'uomo è stato identificato dalle forze dell'ordine che hanno iniziato la ricerca.

"Pacco bomba a Lione: un sospetto è appena stato arrestato. Plaudo alla mobilitazione dell'SDAT, della polizia giudiziaria di Lione e della DGSI, che agivano insieme alla sezione anti-terrorismo della procura di Parigi. Le loro azioni congiunte sono fondamentali", si legge nel Tweet del ministro Interni francese.

​SCOPRIRNE DI PIU': Esplosione in una zona pedonale nel centro di Lione (FOTO, VIDEO)

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik