17:26 20 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 171
Seguici su

Il direttore dell'agenzia spaziale russa Roscosmos Dmitry Rogozin ha detto che la missione strategica è l'espansione di tutta la civiltà umana, non solo dell'influenza della Russia.

"Espandere le nostre conoscenze, la nostra influenza, le nostre tecnologie", ha dichiarato all'università statale di Mosca (MGU).

Quindi ha proposto di creare una nuova "Arca di Noè", metterci le piante della collezione dell'Università di Mosca ed inviarle nello spazio profondo per scoprire cosa succederà alle piante.

Rogozin ha inoltre detto che la missione con equipaggio russo sulla Luna è prevista per il 2030. Si rileva che nel 2029 è previsto il sorvolo del satellite naturale, mentre dopo il 2030 è previsto l'invio di moduli per la vita e il lavoro degli astronauti.

Secondo Rogozin, il volo senza equipaggio della navicella spaziale russa di prospettiva Federatsiya è previsto per il 2026-2028. In precedenza è stato riferito che il primo volo di prova era previsto per il 2022. Nel 2023 la navicella doveva andare sulla ISS senza equipaggio, mentre l'anno successivo con l'equipaggio a bordo.

Rogozin ha riferito che la creazione dell'intera navicella costerà 700-750 miliardi di rubli (10 miliardi di euro circa). Ha inoltre aggiunto che il programma spaziale federale non subirà tagli in futuro. Ora è pari a 1 trilione e 407 miliardi di rubli (20 miliardi di euro circa).

Secondo Rogozin, è un importo dieci volte inferiore al programma della NASA.

In precedenza era stato riferito che Roscosmos aveva finalmente determinato la forma del razzo vettore di classe pesante Yenisei, previsto da utilizzare per i voli sulla Luna.

Tags:
Dmitry Rogozin, Scienza e Tecnica, Tecnologia, Spazio, Russia, Roscosmos
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook