Widgets Magazine
07:39 18 Agosto 2019
La vista del ministero degli Esteri russo, Mosca.

Russia promette reazione a dispiegamento di stazioni radar in Norvegia

© Sputnik . Maksim Blinov
Mondo
URL abbreviato
4193

La Russia reagirà dopo il dispiegamento della stazione radar americana a Vardø, ha riferito la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova.

Come notato dalla Zakharova, la stazione Globus-2 sull'isola di Vardø, costruita dagli americani, si trova a soli 50 chilometri dal confine con la Russia ed è usata dall'intelligence militare norvegese.

"In generale non è un segreto che le informazioni ricevute siano trasmesse direttamente negli Stati Uniti... Abbiamo regolarmente sollevato la questione con la parte norvegese, i funzionari norvegesi si rifiutano di spiegare per quali scopi verrà usata la stazione modernizzata", ha dichiarato nella conferenza stampa odierna.

Secondo la Zakharova, ci sono tutte le ragioni per credere che il radar monitorerà con certezza il territorio della Federazione Russa e farà parte del sistema globale di difesa missilistica statunitense.

© REUTERS / NTB Scanpix/Sea Surveillance Service/Jorgen Ree Wiig

"E' ovvio che il dispiegamento della stazione radar americana in quest'area non è una questione esclusivamente norvegese, ma riguarda il contesto generale del mantenimento della stabilità e della prevedibilità nel nord", ha aggiunto.

"Mi sembra ovvio che le attività militari vicino ai confini russi, che si tratti della frontiera russa o di un'altra frontiera, non possono essere ignorati dal nostro Paese, come da qualsiasi altro Stato. E' pertanto presumibile che vengano intraprese misure di risposta per garantire la nostra sicurezza".

Tags:
Radar, Difesa, Sicurezza, Maria Zakharova, Il Ministero degli Esteri della Russia, Geopolitica, Difesa antimissile, Servizi Segreti, USA, Norvegia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik