18:05 05 Dicembre 2019
Mondo
URL abbreviato
2260
Seguici su

Nei pressi della città russa di Vladimir sono stati annientati due militanti che pianificavano un attentato. Secondo le prime informazioni erano legati a una delle organizzazioni terroristiche e le loro attività venivano gestite dall'estero.

Due militanti legati a una delle organizzazioni terroristiche sono stati uccisi stanotte durante un operazione anti-terrorismo alle porte di Vladimir, Russa. Gli agenti del corpo speciale del Comitato nazionale anti-terrorismo hanno bloccato la casa dove si nascondevano i militanti. Dopo aver respinto la proposta di deporre gli armi e arrendersi sono stati assaltati e uccisi durante una sparatoria.

"Armi, munizioni, un ordigno esplosivo pronto all'uso e letteratura religiosa estremista sono stati trovati nel luogo della sparatoria", si legge nella nota del Comitato.

Il Comitato afferma che i due erano legati a una delle organizzazioni terroristiche e mantenevano contatti con emissari all'estero, su cui ordine stavano pianificando un attentato.

Il Comitato ha inoltre pubblicato il video girato sul posto in cui sono stati eliminati i terroristi.

Le riprese mostrano gli agenti delle forze speciali che irrompono in un’abitazione privata e scovano un gruppo di terroristi. Malgrado l’ordine di buttare le armi e arrendersi i guerriglieri hanno aperto il fuoco. Gli agenti hanno risposto al fuoco annientando i criminali.

Non risultano vittime tra i civili visto che tutte le case vicine erano state sfollate prima dell'operazione. Non ci sono vittime né feriti neanche tra gli agenti impegnati nell'operazione.

Guardare per credere: il canale YOUTUBE di Sputnik Italia

Tags:
Minaccia terrorismo, Lotta al terrorismo, antiterrorismo, Terrorismo, terrorista, terroristi, Attentato, Attentato, Attentato
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik