Widgets Magazine
21:31 23 Agosto 2019

Risolto l’enigma del vetro giallo trovato nella tomba del faraone Tutankhamon

© AP Photo / Amr Nabil
Mondo
URL abbreviato
170

Il cosiddetto vetro del deserto libico, trovato nel 1922 dall’egittologo Howard Carter nel tesoro della tomba di Tutankhamon, è stato formato dall’impatto di un meteorite circa 29 milioni di anni fa. Lo riporta la rivista Geology.

Gli studiosi affermano che il vetro giallo canarino è costituito da un minerale chiamato reidite, generato da un meteorite.

L'autore principale dello studio, Aaron Cavosie del Centro di Scienza e Tecnologia dello Spazio della School of Earth and Planetary Sciences di Curtin, osserva che gli studiosi sono però in disaccordo sulla natura della sua formazione. Molti pensano che si sia formato dall’esplosione di un meteorite nell’atmosfera terrestre; altri che si stato generato dall’esplosione del meteorite all’impatto con il suolo.

"Sia l’impatto che l’esplosione di un meteorite possono dare origine ad un processo di fusione. Tuttavia, solo gli impatti dei meteoriti creano onde d'urto che formano minerali ad alta pressione, quindi trovare tracce di reidite conferma che è stato creato come risultato dell’impatto di un meteorite", ha sottolineato Cavosie.

Il faraone Tutankhamon, della XVIII dinastia, regnò in Egitto dal 1323 al 1332 a.C.

Correlati:

Egitto, svelato il mistero della tomba di Tutankhamon
Tags:
Archeologia, Egitto
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik