05:35 25 Maggio 2019

Scovato a Mosca uomo che ha raccolto 700 mila euro per l’Isis. VIDEO

© Sputnik . Center for Public Relations of the FSS of Russia
Mondo
URL abbreviato
5242

A Mosca è stato arrestato un uomo originario dell’Ossezia del Nord che nel 2015 ha trasferito più di 50 milioni di rubli (687 mila euro) ai terroristi in Siria. Lo comunicano i servizi segreti.

Il nome dell’uomo in stato di fermo è Georgij Guev. Secondo gli investigatori i guerriglieri che aiutava sarebbero attivi nella repubblica araba tra i membri dell’organizzazione terroristica Stato Islamico.

Inoltre secondo i servizi segreti russi (FSB) Guev avrebbe mandato soldi al predicatore islamico e fondatore dell’associazione Mukhadžirun, Israil Akhmednabiev, noto come Abu Umar Sasitlinskij e ricercato per terrorismo.

I soldi venivano ritirati all’estero e finalizzati “alla preparazione ed esecuzione di crimini di carattere terroristico”.

Non è ancora noto da dove Guev prendesse i soldi. Durante la perquisizione sono stati rinvenuti libri sull’estremismo islamico, carte bancarie e telefoni in grande quantità e le istruzioni dei coordinatori dell’Isis.

Al più presto saranno sporte le accuse e presa una decisione sulle misure da prendersi, ha comunicato il rappresentante del Comitato d’inchiesta Svetlana Petrenko.

Oggi nella città di Tver sono stati arrestati altri tre uomini che finanziavano l’Isis.

Tags:
Lotta al terrorismo, Russia, Terrorismo, ISIS
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik