Widgets Magazine
09:41 22 Settembre 2019

Scienziati: i rifiuti di plastica ogni minuto uccidono due abitanti di paesi in via di sviluppo

CC BY 2.0 / Ed Bierman / Art made from plastic trash in the sea
Mondo
URL abbreviato
0 14
Seguici su

Ogni 30 secondi, a causa dei rifiuti di plastica, un abitante dei paesi in via di sviluppo muore, comunica Sky News citando la ricerca di una serie di organizzazioni.

Secondo i dati del canale televisivo nel rapporto citato si indica come ogni anno, a causa delle malattie provocate dal vivere a contatto con le discariche di rifiuti di plastica, muoiono fino a un milione di persone. Tra le malattie responsabili delle morti ci sono il cancro, la malaria e la diarrea.

Gli autori della ricerca esortano multinazionali come Coca-Cola, Nestlé, PepsiCo e Unilever a ridurre di due volte la quantità di plastica che disseminano nei paesi in via di sviluppo entro il 2025.

“I CEO di queste compagnie transnazionali non possono più ignorare queste vittime, dovute alla plastica monouso. Non si può più perdere tempo”, ha dichiarato uno degli autori della ricerca, Ruth Valerio.

Alla ricerca hanno preso parte l’agenzia internazionale per l’aiuto allo sviluppo Tearfund, l’Istituto britannico di ricerca per lo sviluppo e anche le organizzazioni WasteAid e Fauna & Flora International (FFI).

“Questo rapporto è uno dei primi che sottolineano l’effetto dell’inquinamento della plastica non solo sulla natura ma sulle persone più povere nel mondo”, ha dichiarato il vice presidente di FFI David Attenborough.

Correlati:

Scienziati: plastica biodegradabile non risolve il problema dell'inquinamento
La Russia potrebbe dire addio alla plastica in futuro
Campo di calcio fatto di plastica riciclata: Materazzi contento
Tags:
Malattie, cancro, PepsiCo, Coca-Cola, disastro ambientale, Ambientalisti, Ambiente, Inquinamento, inquinamento, plastica
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik