11:46 10 Dicembre 2019
La Piazza Rossa durante la Parata del 9 maggio

La Parata del Giorno della Vittoria 2019 VIDEO E DIRETTA TESTO

© Sputnik . Sergei Guneev
Mondo
URL abbreviato
10522
Seguici su

La diretta video e la cronaca testuale della Parata militare sulla Piazza Rossa di Mosca, nel giorno del 74° anniversario della Vittoria sovietica nella II Guerra Mondiale.

La Giornata della Vittoria viene celebrata il 9 maggio in occasione dell’anniversario della vittoria sulla Germania nazista durante la seconda guerra mondiale.

Oggi è il 74° Anniversario della Vittoria, ma non tutti sanno che il 9 maggio è un giorno festivo a tutti gli effetti soltanto dal 1965. La parata sulla Piazza Rossa è invece un appuntamento annuale soltanto dal 1995, 50° anniversario della Vittoria. Dal 2008 alla Parata della Vittoria prendono parte anche i mezzi dell’esercito.

Nuovi messaggi
  • 10:06

    La parata della Vittoria è ufficialmente conclusa

    Rompete le righe. Sulla Piazza Rossa viene diffusa l'annuncio: "La Parata della Vittoria è conclusa. Gloria ai Veterani della Grande Guerra Patriottica".

  • 10:00

    Finale in musica

    L'ultima parte della parata è in musica. Le truppe abbandonano la Piazza Rossa sulle note della canzone "Noi siamo l'esercito del Popolo" (My Armiya Naroda").

    La Parata della Vittoria 2019
    © Sputnik . Aleksei Kudenko
  • 09:59

    Seguono i lanciatori mobili del sistema missilistico balistico intercontinentale Yars

    RS-24 Yars alla 72° Parata della Vittoria
    © Sputnik . Alexandr Vilf
  • 09:58

    Segue sulla Piazza Rossa la colonna dei mezzi blindati Patrul e Ural della Guardia Nazionale Russa

  • 09:57

    Avanzano sulla Piazza Rossa i celebri sistemi antiaerei e antimissile S-400

    Ogni anno aumentano i paesi che scelgono i sistemi antiaerei e antimissile S-400 Triumf per difendere il proprio spazio aereo.

    Il sistema d'arma antiaereo S-400 Triumph e l'MIM-104 Patriot

    Il sistema d'arma antiaereo S-400 Triumph e l'MIM-104 Patriot

    L'S-400 è una delle creazioni militari russe più efficaci che ha attirato l'interesse di diversi Paesi. Gli USA stanno cercando di fare pressione sugli alleati per indurli a comprare i propri sistemi Patriot.
    Leggi tutto
  • 09:56

    Seguono i sistemi antiaerei missilistici Tor-M2 e Buk-M2.

    Questi sistemi antiaerei permettono di contrastare qualsiasi tipo di attacco aereo proveniente da qualsiasi direzione.

    Russia has struck a deal to provide Iran with Tor-M1 short-range, surface-to-air missile systems

    La contraerea russa TOR-M2 abbatte aerei nemici - VIDEO

    Il Ministero della difesa della Russia ha pubblicato sui social un video del lancio di missili terra-aria dal sistema di difesa antiaerea TOR-M2.
    Leggi tutto
    Il sistema antiaerei missilistici Tor-M2 alla Parata della Vittoria 2019
    © Sputnik . Aleksandr Vilf
    Buk-M2 alla Parata della Vittoria 2019
    © Sputnik . Aleksei Kudenko
  • 09:55

    Attraversano la Piazza Rossa le divisioni dei sistemi missilistici Iskander-M e il sistema d'artiglieria a reazione Smerch

    Il sistema balistico tattico Iskander alla Parata della Vittoria 2019 per il 74° anniversario della Vittoria
    © Sputnik . Sergei Guneev
    Il sistema d'artiglieria a reazione Smerch alla Parata della Vittoria 2019
    © Sputnik . Aleksei Kudenko
    Il sistema balistico tattico Iskander

    Il sistema balistico tattico Iskander

    L'Iskander è un sistema di missili balistici mobile progettato per distruggere un'ampia gamma di bersagli terrestri a una distanza fino a 500 chilometri (oltre 300 miglia).
    Leggi tutto
  • 09:54

    Avanzano i semoventi d'artiglieria MSTA-S

    I semoventi d'artiglieria MSTA-S alla Parata della Vittoria 2019
    © Sputnik . Aleksei Kudenko
    Obici MSTA-S alla Parata della vittoria sulla Piazza Rossa

    Sali a bordo di un Msta-S. Prove della Parata della vittoria a 360 gradi

    Un video affascinante dalle prove della Parata militare del 9 maggio.
    Leggi tutto
  • 09:54

    Passano sulla Piazza Rossa i carri armati T-72B3 dotati di sistema di difesa dinamica attiva

    Il carro armato T-72B3 alla Parata della Vittoria 2019
    © Sputnik . Aleksandr Vilf
    I carri armati T-72, Zapad-2017

    National Interest elenca quattro armi “letali” della Russia

    I carri armati T-72B3 e T-90, i sistemi d’artiglieria a razzo Smerch, i missili Iskander, e i sistemi di difesa aerea S-400 sono quei tipi di armi "letali" russe che "la NATO non vuole avere a che fare", scrive The National Interest.
    Leggi tutto
  • 09:53

    Seguono i carri armati di ultima generazione T-14 Armata e blindati di supporto

  • 09:52

    Solcano la Piazza Rossa i mezzi di combattimento della fanteria Kurganets-25 e BMP-3

  • 09:51

    Il primo a solcare i cubetti di porfido della Piazza Rossa è il carro armato T-34-85

    Il carro armato T-34-85 alla Parata della Vittoria 2019
    © Sputnik . Dmirty Astakhov
  • 09:49

    Termina la parata della fanteria e inizia la parata dei mezzi militari

  • 09:48

    Segue la formazione della 27a brigata motorizzata

  • 09:47

    Marciano sulla Piazza Rossa i carristi della divisione Kantemirovsky

  • 09:46

    Segue la divisione motorizzata Tamanskaya

    I soldati della divisione motorizzata Tamanskaya
    © Sputnik . Alessandro Naselli
  • 09:45

    In marcia sulla Piazza Rossa gli studenti dell'Istituto del FSB della Russia

  • 09:45

    Sono appena passate le formazioni dell'Accademia della difesa civile del Ministero delle Emergenze della Russia

  • 09:44

    E' passata la formazione della polizia militare russa, che rappresenta l'esercito russo in Siria

  • 09:42

    Sulla Piazza Rossa marcia il reggimento delle Forze Aviotrasportate della Russia

    I primi sono cadetti della scuola di Ryazan. Per oltre cento anni, l'istituzione ha addestrato soldati per la cosiddetta "fanteria alata".

    I soldati marciano con il nuovo fucile d'assalto Kalashnikov AK-12 .

  • 09:41

    E' appena passato il reggimento delle Forze missilistiche strategiche della Russia

    © Sputnik . Aleksandr Vilf
  • 09:39

    Ogni anno cresce il numero di donne tra le file dell'esercito russo

    Sulla Piazza Rossa marciano formazioni soldatesse.

    Nelle file delle Forze armate servono più di tremila ufficiali donne.

    La Parata della Vittoria 2019
    © Sputnik . Aleksandr Vilf
    © Sputnik . Aleksei Filippov
  • 09:38

    Marciano sulla Piazza Rossa i soldati della 336ª guardia separata della brigata del Mar Baltico Bialystok

  • 09:37

    Segue la formazione della Scuola navale superiore Nakhimov.

  • 09:35

    Sulla piazza rossa marcia la colonna dell'Accademia aerospaziale dell'Accademia Mozhaisky

  • 09:34

    Segue la formazione dell'Università militare del ministero della Difesa della Russia

    La formazione dell'Università militare del ministero della Difesa della Russia alla Parata della Vittoria 2019
    © Sputnik . Aleksei Filippov
  • 09:32

    Seguono i giovani della Guardia Nazionale della Russia e dietro di loro, per la prima volta sulla Piazza Rossa, gli studenti del corpo dei cadetti del Comitato Investigativo della Russia

    Alla Parata della Vittoria 2019
    © Sputnik . Aleksei Kudenko
    Guardia Nazionale della Russia prende parte alla Parata della Vittoria 2019
    © Sputnik . Aleksei Filippov
  • 09:31

    Sulla Piazza Rossa marciano i cadetti della Scuola navale Nakhimov di San Pietroburgo

  • 09:29

    Marciano i celebri gruppi con la bandiera della Vittoria, con la bandiera nazionale della Federazione Russa e la bandiera delle Forze Armate della Russia

  • 09:02

    La prima compagnia a marciare è quella dei batteristi della Scuola militare di Mosca del ministero della Difesa della Russia

    I musicisti portano avanti il tempo e il ritmo.

    La Parata della Vittoria 2019
    © Sputnik . Aleksandr Vilf
  • 08:55

    Sulla Piazza Rossa iniziano a marciare i soldati

    La Parata della Vittoria 2019
    © Sputnik . Aleksandr Vilf
  • 08:54

    Risuonano le note dell’inno nazionale della Federazione Russia

  • 08:50

    Viene osservato un minuto di silenzio in memoria dei caduti nella Seconda Guerra Mondiale

  • 08:37

    Il presidente Putin prende la parola

    Il presidente Putin prende la parola alla Parata della Vittoria 2019
    © Sputnik . Aleksei Kudenko

    Cari cittadini della Russia!

    Cari veterani!

    Cari ospiti!

    Compagni, soldati e marinai, sergenti e capisquadra, garanti e guardie!

    Compagni ufficiali, generali e ammiragli!

    Mi congratulo con voi per il Giorno della Vittoria, il giorno del nostro orgoglio e del nostro dolore, la nostra infinita gratitudine per i difensori della Patria, che sconfissero il nazismo.

    Oggi tutti loro sono sul podio della grande vittoria. Per lei lottarono e lavorarono, percorsero un sentiero sacrificale di prove inumane, rimasero in piedi come inflessibili fortezze nel fervore della battaglia. Tutti resistettero, diedero tutto ciò che potevano, e conseguirono, e ottennero la Vittoria!

    Ogni anno sentiamo sempre più calorosamente il potere morale di questa impresa senza precedenti, siamo consapevoli del valore duraturo del trionfo militare del nostro popolo.

    Fu proprio il nostro popolo che difese, salvò la Patria, divenne una speranza, un baluardo per tutta l'umanità, il principale liberatore dei popoli d'Europa.

    Ci sono molti successi eroici nella storia del nostro paese, ma la vittoria sul nazismo, il punizione ai nazisti per tutte le loro atrocità, l’essersi proclamati "razza superiore" e aver iniziato una terribile guerra, ha un posto speciale.

    Molti stati furono sottomessi da questa spudorata forza e l'impunità oscurò gli occhi dei nazisti. Pensarono che sarebbero stati in grado, in poche settimane, di piegare sotto di sé anche l'Unione Sovietica, la Russia millenaria. Non ci sono riusciti!

    Sì, dopo la perfida invasione del nemico del nostro territorio, ci sono state sconfitte, ritirate e pesanti perdite, ma questo non ha infranto la Russia. All'inizio del luglio del 1941, più di cinque milioni di soldati erano entrati in servizio, decine di migliaia di volontari erano entrati nelle milizie.

    Sotto una pioggia di fuoco ad est, furono trasferite centinaia di grandi fabbriche e, in tempi senza precedenti, la produzione fu ristabilita negli Urali, nella regione del Volga e in Siberia.

    "Tutto per la Vittoria" era il motto della retroguardia. Fu qui che il nostro "secondo fronte" fu aperto: laborioso ed eroico. Il suo potente arsenale funzionava perfettamente. La vittoria è stata forgiata da tutte le persone. Uno dei primi vili, e improvvisi attacchi degli invasori prese la guarnigione della Fortezza di Brest. Combatterono fino all'ultimo, sulle mura della cittadella lasciarono un iscrizione, che ancora oggi lascia senza parole. Ci suona come un giuramento e come un ordine: "Io muoio, ma non mi arrendo".

    Le imprese dei soldati russi oggi ci dicono che questo ordine non è stato dimenticato. Questo giuramento è stato adottato dall'attuale generazione di difensori della Patria ed è la principale garanzia di assoluta affidabilità e invincibilità delle armi russe.

    Questo è esattamente il modo in cui milioni di persone pensavano e agivano negli anni della Grande Guerra Patriottica , combattendo per la loro Patria nelle battaglie decisive vicino a Mosca e a Stalingrado, sull’arco di Kursk e sul Dnepr.

    La vittoria è stata ottenuta grazie al coraggio dei difensori delle antiche capitali russe, Kiev e Veliky Novgorod, all'impavidità dei difensori di Smolensk, Odessa, Sebastopoli, alla sconfinata resilienza degli abitanti assediati di Leningrado.

    Ad ogni testa di ponte, ad ogni fronte, si compivano prodezze di tremenda forza d’animo, e spesso da giovanissimi: tra coloro che furono insigniti del titolo di Eroe dell'Unione Sovietica, più della metà erano combattenti sotto i 25 anni.

    Molti andarono al fronte direttamente da scuola e per sempre sono rimasti lì, in prima linea, non hanno riconosciuto la felicità dell'amore, della famiglia e della nascita dei bambini.

    I soldati del loro paese non risparmiarono le loro vite per il bene della propria libertà, per il bene di un futuro di pace, per il bene di ognuno di noi. Non dimenticheremo mai il loro coraggio e sacrificio, il prezzo esorbitante con cui è stata pagata la Vittoria. Ci inchiniamo davanti al ricordo di figli, figlie, padri, madri, nonni, mariti, mogli, fratelli, sorelle, commilitoni, parenti, amici. Ci rattristiamo per i veterani che non sono più con noi.
    Cari amici!

    Le lezioni di questa guerra passata sono ancora attuali. Abbiamo fatto e faremo tutto il necessario per garantire un’alta prontezza al combattimento delle nostre forze armate, e rafforzeremo ulteriormente il prestigio del servizio militare, l'autorità di soldati e ufficiali, difensori della Patria.
    Insieme a loro la Russia è aperta alla cooperazione con coloro che sono pronti a contrastare il terrorismo, il neonazismo e l’estremismo. La resistenza collettiva alle idee mortali ha di nuovo un significato cruciale.

    Chiediamo a tutti i paesi di realizzare la nostra responsabilità condivisa per la creazione di un sistema di sicurezza efficace e uguale per tutti.
    Il nostro popolo sa cos'è la guerra. In ogni famiglia ha portato dolori e sofferenze incalcolabili. Non abbiamo dimenticato nulla, tutti ricordiamo e onoriamo devotamente il valore dei soldati della Vittoria. È in loro onore che si svolgono le nostre parate militari, il rimbombo dei saluti e le colonne del reggimento immortale.

    Il Giorno della Vittoria unisce sempre, riavvicina tutte le generazioni, apre i cuori l'uno verso l'altro. Oggi non nascondiamo le nostre emozioni e questi sentimenti sinceri uniscono tutta la Russia.

    Siamo orgogliosi della nostra solidarietà, siamo contenti che i nostri figli e nipoti siano con noi, che possiamo dare loro un ricordo sacro delle realizzazioni eroiche dei nostri padri e nonni e per essere sicuri che la loro impresa, le loro vittorie vivranno per sempre.

    Gloria al popolo vittorioso!

    Buone feste!

    Buon giorno della vittoria!

    Urrà!

    Putin onora la memoria dei caduti alla tomba del Milite Ignoto

    Giorno della Vittoria: Putin onora la memoria dei caduti alla tomba del Milite Ignoto (VIDEO)

    Il presidente della Russia Vladimir Putin dopo la parata della Vittoria sulla Piazza Rossa ha onorato la memoria dei soldati caduti ponendo una corona sulla tomba del Milite Ignoto sotto le mura del Cremlino.
    Leggi tutto
  • 08:35

    Shoigu a rapporto da Putin: "I soldati della Guarnigione di Mosca sono pronti"

    Il ministro della Difesa e generale dell'esercito russo Sergey Shoigu si dirige verso la tribuna centrale per il rapporto al presidente e comandante supremo delle forze armate della Federazione Russa Vladimir Putin.

    La Parata della Vittoria 2019
    © Sputnik . Aleksei Filippov
  • 08:33

    I soldati sono pronti

    Il ministro della Difesa russo Shoigu passa in rassegna i 35 reggimenti pronti a marciare sulla Piazza Rossa.

    Salve Compagni!       

    Salve Comandante Capo, Ministro della Difesa!

    Mi congratulo con Voi per il 74° anniversario della Vittoria nella Grande Guerra Patriottica!

    Hurrà! Hurrà! Hurrà!

    La Parata della Vittoria 2019
    © Sputnik . Aleksei Filippov
  • 08:33
    Il generale Salyukov e il ministro della Difesa Shoigu a bordo di Aurus Senta al centro della Piazza Rossa
    © Sputnik . Aleksandr Vilf
  • 08:31

    L’incontro tra Shoigu e Salyukov

    Lo scenario della Parata della Vittoria rimane fedele alla storia: come nel 1945 i generali Rokossovskiy e Zukhov in sella a due cavalli si incontrarono al centro della Piazza Rossa, così oggi, all’inizio della Parata, al centro della Piazza Rossa si incontrano il ministro della Difesa russo Shoigu e il generale Salyukov

  • 08:30

    La prima volta della Aurus Senat sulla Piazza Rossa

    Il ministro della Difesa della Federazione Russa, il generale dell'esercito Sergey Shoigu, accoglie la parata: quest’anno è a bordo della nuova vettura ufficiale Aurus Senat.

  • 08:30
    Alla Parata della Vittoria 2019 sfilano il vessillo della Vittoria
    © Sputnik . Sergei Guneev
  • 08:29

    Il generale colonnello Oleg Salyukov, comandante delle truppe di terra dell’esercito russo, dirige la parata

    Sulla Piazza Rossa sfilano il vessillo della Vittoria, la bandiera della 150° divisione d’artiglieria di Idritsa che nel 1945 venne issata sul Reichstag di Berlino, e la bandiera tricolore della Federazione Russa.

    Il generale colonnello Oleg Salyukov alla Parata della Vittoria 2019
    © Sputnik . Aleksei Kudenko
  • 08:28

    La parata della Vittoria ha preso inizio

    Le torri del Cremlino segnano le ore 10 in punto. Come 74 anni fa, all’altoparlante risuona il comando “Attenzione, è Mosca che parla e trasmette. Ascoltate e osservate la Piazza Rossa”.

  • 08:27

    Il presidente Putin arriva sulla Piazza Rossa

    Il presidente della Federazione Russa Vladimir Putin è arrivato sulla Piazza Rossa. Con lui il primo ministro Dmitriy Medvedev. Alla Parata 2019 non è prevista la presenza di capi di stato stranieri.

    La Parata della Vittoria 2019
    © Sputnik . Aleksei Druzhinin
  • 08:25
    Gli spettatori della Parata della Vittoria 2019
    © Sputnik . Vladimir Fedorenko
  • 08:24

    In diretta dalla Piazza Rossa

    Le tribune della piazza Rossa accolgono circa 5000 spettatori, ma sono decine di migliaia i moscoviti che seguono la marcia dei soldati e dei mezzi nelle vie limitrofe alla piazza Rossa. Se l’anno prossimo volete vederla dal vivo in questo articolo vi spieghiamo come fare. Oltre a Mosca, il 9 maggio si svolgono delle parate militari in tutti i capoluoghi di regione della Federazione Russa e nelle città medagliate al valore.

  • 08:23

    I numeri della Parata della Vittoria

    Alla Parata 2019 partecipano 13.000 uomini appartenenti a 35 reggimenti, 132 mezzi militari. Avrebbero dovuto partecipare 74 velivoli tra aerei ed elicotteri, ma la parata aerea è stata cancellata a causa del cattivo tempo. 

  • 08:22

    La storia della Parata della Vittoria

    La Giornata della vittoria viene celebrata il 9 maggio in occasione dell’anniversario della vittoria sulla Germania nazista durante la seconda guerra mondiale. Quello odierno è il 74° Anniversario della Vittoria, ma non tutti sanno che il 9 maggio è un giorno festivo a tutti gli effetti soltanto dal 1965. La parata sulla Piazza Rossa è invece un appuntamento annuale soltanto dal 1995, 50° anniversario della Vittoria. Dal 2008 alla Parata della Vittoria prendono parte anche i mezzi dell’esercito.

  • 08:21

    Buongiorno e buon 9 maggio da Mosca!

    Mosca si è svegliata sotto un cielo nuvoloso e una temperatura di 13°C, in questa mattina del 9 maggio 2019, 74° anniversario della Vittoria.

Live
La Parata del Giorno della Vittoria 2019 VIDEO E DIRETTA TESTO
+
Tags:
mezzi militari, militari, esercito, Esercito, Esercito, Esercito russo, URSS, URSS, parata della Vittoria, Giorno della Vittoria, Parata della Vittoria, Vittoria, Vittoria, Vittoria, Anniversario, Anniversario, Grande Guerra patriottica, Seconda Guerra Mondiale, Video, diretta
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik