Widgets Magazine
02:57 17 Luglio 2019
North Korean leader Kim Jong Un looks at a rocket warhead tip after a simulated test of atmospheric re-entry of a ballistic missile, at an unidentified location in this undated file photo released by North Korea's Korean Central News Agency (KCNA) in Pyongyang on March 15, 2016.

Testata giapponese: lancio missile nordcoreano è dimostrazione di forza e preparazione ai negoziati

© REUTERS / KCNA
Mondo
URL abbreviato
0 31

Dopo i test della nuova arma tattica guidata della Corea del Nord gli USA hanno annunciato che si tratta di missili a corto raggio, scrive il Nikkei Asian Review. Secondo la testata giapponese i nuovi lanci di Kim Jong-un servono a ricordare agli Stati Uniti la potenza di Pyongyang, e allo stesso tempo, rinunciando ai test di missili a lungo raggio, che la Corea del Nord è pronta a continuare con i negoziati.

Nell'ultimo test Pyongyang ha usato un nuovo tipo di missile guidato a corto raggio, ha detto il ministero della Difesa sudcoreano domenica 5 maggio. Secondo il Nikkei Asian Review, i servizi d'intelligence di Washington e Seoul stanno attivamente cercando di scoprire i dettagli dei recenti test della Corea del Nord.

Sulla trasmissione Face the Nation sul canale CBS, il Segretario di Stato americano Mike Pompeo ha detto che il leader nordcoreano Kim Jong-un ora sente molta pressione e la visita in Russia "potrebbe influenzare la decisione del leader" sulla conduzione dei test. "Avete notato che tutto questo è accaduto subito dopo che il presidente Kim ha visitato la Russia?" Subito dopo aver parlato con Vladimir Putin, ha deciso di prendere tali misure", ha detto il capo della diplomazia americana.

Secondo Pompeo, gli Stati Uniti stanno ancora pensando a una "risposta proporzionale". Tuttavia, mentre Washington intende continuare i suoi tentativi di risolvere il problema attraverso la diplomazia.

Come riporta la testata, le foto del lancio dei missili sconosciuti da un lanciatore mobile sono state pubblicate dall'Agenzia Telegrafica Centrale di Stato della Corea del Nord. Poi, i media sudcoreani hanno iniziato a fornire stime da esperti che hanno confrontato le nuove armi di Pyongyang con il sistema missilistico tattico operativo russo Iskander.

Il Nikkei Asian Review sottolinea che se il missile nordcoreano, che nella dichiarazione dei media di Pyongyang è stato definito "arma tattica guidata", dovesse risultare essere balistico, questo significherebbe che Kim ha violato il divieto delle Nazioni Unite su tali lanci. Pompeo, a sua volta, ha assicurato ai giornalisti americani che la Corea del Nord stava testando un missile a corto raggio, non un missile a medio o lungo raggio.

Secondo la risorsa giapponese, Kim probabilmente voleva dimostrare forza con i suoi test, ma allo stesso tempo lasciare che gli Stati Uniti comprendessero che è pronto a continuare i negoziati, perché un missile a corto raggio non può raggiungere l'America. Secondo i media nordcoreani, il leader ha osservato che "la vera pace e sicurezza può essere assicurata e mantenuta solo con l'aiuto di una grande potenza".

Dopo il test, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha rapidamente osservato su Twitter che Kim non avrebbe infranto la sua promessa di non lanciare missili a lungo raggio e testare armi nucleari.

Correlati:

Pompeo parla di “imminenti negoziati” tra USA e Corea del Nord
Corea del Nord, svelato l'obiettivo dei test missilistici di ieri
Militari sudcoreani rilevano test di missili a corto raggio in Corea del Nord
Tags:
Missili, missili, Missili, USA, Penisola coreana, Corea del Nord
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik