06:14 05 Giugno 2020
Mondo
URL abbreviato
239
Seguici su

Alle elezioni presidenziali nella Macedonia del Nord ha vinto Stevo Pendarovsky, candidato pro-occidente che appoggia il cambio del nome del paese e il suo ingresso nella NATO.

Pendarovsky, esponente del partito social-democratico, ha ottenuto il 51,7% dei voti. Per l’avversaria Gordana Siljanovska-Darkova, che rappresentava i nazionalisti ed era contraria al cambio del nome del paese, ha votato il 44,7% degli elettori.

“Questa vittoria dà un futuro alla Repubblica di Macedonia del Nord ed è il nostro biglietto d’ingresso in Europa”, ha detto ai giornalisti il candidato vincitore quando sono stati resi noti i risultati delle elezioni.

Ufficialmente il nuovo nome della repubblica è stato adottato il 12 febbraio. A giugno devono iniziare le trattative per discutere il suo ingresso nell’Unione Europea.

Precedentemente, il 2 febbraio, tutti i paesi membri della NATO avevano firmato il protocollo per l’ingresso della Repubblica di Macedonia del Nord nell’alleanza. Ora tutti i 29 membri devono ratificarlo. Anche prima che ciò avvenga, però, il paese potrà partecipare al lavoro dell’alleanza come membro ospite.

La decisione di cambiare il nome del paese da Macedonia a Repubblica di Macedonia del Nord è stata presa a giugno 2018 dai primi ministri della Grecia e della Macedonia Alexis Tsipras e Zoran Zaev. Il patto è valso ai due politici la proposta di candidarli al premio Nobel per la pace.

Correlati:

Macedonia del Nord, urne aperte per la scelta del nuovo presidente
Iniziano elezioni presidenziali in Macedonia del Nord
Soldati Macedonia del Nord saranno obbligati a prendere parte alle missioni NATO
Tags:
NATO, NATO, Macedonia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook