Widgets Magazine
22:51 17 Settembre 2019
Il primo ministro del Governo di Accordo nazionale libico Fayez al-Sarraj

Libia, definita la condizione per la cessazione delle ostilità tra i due governi rivali

© AP Photo / Francois Mori
Mondo
URL abbreviato
235
Seguici su

Il Governo di accordo nazionale della Libia cesserà le ostilità contro l'esercito nazionale libico non appena le sue truppe torneranno alle loro precedenti posizioni. Lo ha dichiarato oggi a Sputnik il primo ministro GAN Fayez al-Sarraj.

"Lo scontro finirà non appena le truppe dell'aggressore si ritireranno e torneranno da dove sono venute. Solo allora la guerra finirà", ha detto al-Sarraj.

Lo scorso 4 aprile il maresciallo Khalifa Haftar ha ordinato alle sue truppe di lanciare un'offensiva su Tripoli “per liberarla dai terroristi”. Allo stesso tempo le truppe del governo del consenso nazionale a Tripoli hanno annunciato l'inizio dell'operazione Vulcan of Wrath contro l'esercito di Haftar.

Dopo il rovesciamento e l'omicidio di Muammar Gheddafi nel 2011, in Libia è scoppiata una crisi politica. Il paese si trova ora spaccato a metà e governato da due distinte autorità. Il parlamento eletto dal popolo si trova ad est; mentre ad ovest, nella capitale Tripoli, ha sede un Governo di accordo nazionale sostenuto dall'ONU e dall'UE guidato da Fayez al-Sarraj. L'ONU ha proposto di tenere elezioni generali in Libia nella primavera del 2019, i cui risultati dovrebbero portare alla formazione di autorità legittime e riconosciute a livello internazionale.

Correlati:

Libia, il maresciallo Haftar annuncia l'avanzata verso il centro di Tripoli
Libia, Haftar: jihadisti Isis curati in ospedale italiano a Misurata
Libia punta pescherecci italiani? Difesa conferma, poi smentisce la notizia
Tags:
Guerra, Fayez al-Sarraj, Libia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik