Widgets Magazine
13:33 16 Ottobre 2019
Bomba nucleare B61 (archivio)

Svelata la dimensione dell'arsenale nucleare statunitense

© flickr.com/ Dave Bezaire
Mondo
URL abbreviato
4212
Seguici su

Gli Stati Uniti dispongono di circa 3.800 testate nucleari, di cui 1.750 montate ed installate su missili balistici e bombardieri strategici. 2050 testate nucleari sono di scorta in caso di necessità.

Lo si afferma uno studio pubblicato dal The Bulletin of the Atomic Scientists.

I ricercatori stimano che 1.300 testate siano montate su missili balistici intercontinentali, 300 bombe nucleari sono installate sui bombardieri strategici che si trovano nelle basi aeree statunitensi, mentre altri 150 ordigni nucleari si trovano nelle basi americane in Europa.

Inoltre circa 2.400 testate nucleari obsolete sono state rimosse dall'arsenale per essere smaltite entro il 2030.

TI POTREBBE INTERESSARE: Il ruolo strategico della Sicilia nella nuova dottrina nucleare USA

Secondo il trattato sulle misure di ulteriore riduzione e limitazione delle armi offensive strategiche, firmato dalla Russia e dagli Stati Uniti nel 2010, ciascun Paese deve ridurre il proprio arsenale nucleare in modo che tra sette anni ed in futuro il numero complessivo non superi 700 tra missili balistici intercontinentali, missili balistici sottomarini e ordigni per bombardieri pesanti, oltre a 1.550 testate e 800 unità di lancio dispiegate e non dispiegate.

In precedenza il presidente degli Stati Uniti Donald Trump aveva chiesto di rinunciare alle armi nucleari, dicendo che sia gli Stati Uniti, sia la Russia sia la Cina dovrebbero intraprendere questa mossa.

Tags:
esercito USA, Difesa, Sicurezza, Armi nucleari, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik