Widgets Magazine
04:35 23 Luglio 2019
Marcia in sostegno al presidente Nicolas Maduro a Caracas, Venezuela.

Servizi segreti russi detengono informazioni su operazione militare USA in Venezuela

© Sputnik . Eva Marie Uzcategui
Mondo
URL abbreviato
La crisi politica in Venezuela (419)
5271

La Russia capta dei sentori che gli Stati Uniti stanno preparando un’operazione militare in Venezuela. Lo ha detto il direttore dei servizi segreti russi per le attività all’estero, Sergej Naryškin, durante la Conferenza sulla Sicurezza tenutasi a Mosca giovedì.

Secondo quanto ha rivelato, ci sono dei segnali, ma solo il tempo potrà farci sapere se il piano militare verrà messo in pratica oppure no.

Il direttore dei servizi segreti russi per le attività all’estero ha detto che la situazione in Venezuela è tesa.

“Stanno rovinando cinicamente il Venezuela come hanno fatto prima con la Libia e la Siria. La Casa Bianca parla della pericolosità della migrazione incontrollata e ha intenzione di spendere miliardi per rafforzare i confini con il Messico, ma allo stesso tempo favorisce un nuovo conflitto civile, provocando una nuova catastrofe umanitaria. In più in un luogo praticamente accanto al proprio territorio”, ha detto Sergej Naryškin.

Ricordiamo che il 21 gennaio di quest’anno nella capitale del Venezuela è stata intrapreso un tentativo di rivolta organizzato da un gruppo di militari della Guardia Nazionale. Successivamente la Corte Suprema del Venezuela ha rimosso dal ruolo di presidente dell'Assemblea nazionale Juan Guaidó. In tutta risposta questi ha incitato gli abitanti di Caracas e delle altre città di unirsi alle azioni di protesta.

Maduro ha detto di avere il totale controllo del Venezuela

Dopo alcuni giorni in Venezuela si sono svolte azioni di protesta contro il governo, mentre il 23 aprile Guaidó si è autoproclamato Presidente ad interim del paese.

Gli USA, il Canada, la maggior parte dei paesi dell’America Latina, diversi paesi dell’Unione Europea e altre nazioni hanno praticamente subito riconosciuto Guaidó come Presidente ad interim del Venezuela, esprimendo il proprio sostegno.

Tra quelli che hanno invece preso le parti del Presidente che ha visto le elezioni Nicolás Maduro ci sono invece la Russia, il Messico, Cuba e qualche altro paese.

Tema:
La crisi politica in Venezuela (419)

Correlati:

Maduro: Trump "non passerà"
Pranker russi fanno scherzo telefonico a Juan Guaidò
USA cercano di soffocare l'economia di Maduro con nuove sanzioni
Tags:
USA, Servizi Segreti, Venezuela, Juan Guaidó, Nicolas Maduro
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik