Widgets Magazine
01:54 16 Luglio 2019
Peter Marček

Marček: gli USA metteranno comunque delle armi in Slovacchia, ma forse non nucleari

© Foto: Pagina Facebook di Peter Marček
Mondo
URL abbreviato
126

"Per noi la priorità è escludere la presenza di una base militare americana nel paese" ha detto il deputato slovacco.

Il Viceministro degli Affari Esteri russo Aleksandr Gruško oggi ha dichiarato che esclude il collocamento di armi nucleari USA in Slovacchia. Sputnik ha chiesto un commento al deputato del Consiglio Nazionale slovacco e leader del partito Voce del Popolo (Hlas ľudu) Peter Marček. In precedenza, in un’intervista ai media russi il politico aveva detto che gli USA avrebbero voluto collocare nel paese le proprie munizioni nucleari.

Nel commento rilasciato a Sputnik Marček ha precisato che le sue affermazioni riguardo la possibile presenza di armi nucleari in Slovacchia sono solo delle presupposizioni, considerando anche il termine del contratto sulla liquidazione dei missili a media e breve distanza, ma che dal suo punto di vista questa svolta è più che realistica.

"Gli americani vogliono che negli aeroporti militari di Sliač e Malacky siano costruiti dei magazzini per il deposito di munizioni. Vogliono anche degli appartamenti per i soldati e le loro famiglia. Probabilmente si tratterà di una base militare", ha detto Marček.

"Sono in progetto cinque grossi magazzini. Siccome si troveranno nell’aeroporto, probabilmente vi si collocheranno razzi per gli aerei e non per i carri armati. Si può presupporre, senza troppe esitazioni, che tra di questi ci saranno anche delle testate nucleari. È solo una presupposizione, ma credo sia abbastanza realistica", ha aggiunto.

Marček ha dichiarato che il Ministero degli Esteri e il Ministero della Difesa sloveni, che stanno preparando un accordo sulla collaborazione militare con gli USA, si sono rifiutati di farlo vedere ai deputati. "Per questo riteniamo che ci sia qualcosa che vogliono tenere nascosta. Ecco perché temo che in questi magazzini saranno depositati razzi che potrebbero avere testate nucleari", ha spiegato Marček.

Inoltre il deputato ha commentato la dichiarazione che ha rilasciato oggi il Viceministro degli Affari Esteri della Federazione Russa Aleksandr Gruško, che ha escluso la possibile presenza di armi nucleari statunitensi in Slovacchia in quanto secondo l’atto fondamentale sul quale si basano i rapporti tra la Russia e la NATO l’alleanza si è impegnata a non collocare armi nucleari nei paesi dove non erano presenti in precedenza e a non creare le relative infrastrutture.

"Se il Viceministro ritiene che il patto non verrà violato è possibilissimo che sarà così. In tal caso nelle basi militari saranno collocate altre armi, altri razzi senza testate nucleari. Questo non è poi così importante. Per noi la priorità è quella di escludere la presenza di una base militare americana nel paese. Siamo un membro NATO ma non vogliamo che le basi militari della NATO, e per di più americane, siano collocate nel territorio del nostro paese. Perché dovremmo permettere una cosa del genere come hanno fatto i polacchi?"

Secondo quanto dice Marček, in caso di conflitto tra la NATO e la Russia la base militare potrebbe essere utilizzata per effettuare attacchi aerei al territorio russo. "E questo non lo vogliamo né io né il popolo slovacco. No alla guerra e no alle basi militari", ha concluso.

Tra la Slovacchia e gli USA Si stanno svolgendo delle trattative per firmare un nuovo accordo bilaterale sulla collaborazione in campo di difesa. Secondo l’accordo la Slovacchia potrebbe ricevere da parte degli Stati Uniti dei finanziamenti per il rinnovamento degli aeroporti militari di Kuchyň e Sliač. Tuttavia il Ministero della Difesa ha respinto l’accordo. È successivamente stato reso noto che il Ministero degli Affari Esteri slovacco non è stato contento di questa decisione. Secondo quanto dicono il Presidente del Partito Nazionale Slovacco (Slovenská národná strana — SNS) e il presidente del Consiglio Nazionale Slovacco Andrej Danko non si trattava di finanziamenti, ma proprio del collocamento dell’esercito americano in territorio slovacco. Le trattative sull’accordo continuano.

Correlati:

Senatore: gli USA sono pronti a spostare le armi nucleari dalla Turchia alla Grecia
Missione di ricognizione presso i confini russi per 2 aerei militari USA
Un aereo di ricognizione USA BMC sta esplorando la costa russa sul Mar Nero
Tags:
Basi militari, Esercito, Armi nucleari, NATO, USA, Slovacchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik