Widgets Magazine
00:33 17 Settembre 2019
An RQ-4 Global Hawk unmanned aircraft (File)

Ancora aerei militari USA vicino i confini della Russia e nel Donbass

CC0
Mondo
URL abbreviato
8536
Seguici su

Aerei militari americani hanno effettuato voli di ricognizione vicino ai confini della Crimea e della regione di Krasnodar, oltre che sul Donbass, emerge dai dati di PlaneRadar.

Alle 5.05 dell'orario italiano il drone americano RQ-4B-40 Global Hawk con il numero di coda 11-2048 e il segnale di chiamata FORTE10 è decollato dalla base aerea della NATO di Sigonella in Sicilia. Il drone ha attraversato lo spazio aereo di Grecia, Bulgaria e Romania e alle 10.15 ha iniziato un volo di ricognizione lungo la linea di demarcazione nel Donbass.

Il velivolo ha volato per quasi sei ore nel sud-est dell'Ucraina e diverse volte ha sorvolato l'area specificata.

Successivamente il Global Hawk dalla regione di Nikolaev si è spostato verso il Mar Nero e ha iniziato la sua missione vicino ai confini della Crimea.

Inoltre alle 16.20 l'aereo americano P-8A Poseidon con numero di coda 168997 e il numero di chiamata PS231 è decollato. L'aereo ha sorvolato la zona costiera della Crimea. Il si è mantenuto ad un'altitudine di circa 6mila metri dal suolo. Due ore dopo, l'aereo si è spostato verso Novorossiysk.

Tags:
Difesa, Sicurezza, Mar Nero, Crimea, Russia, Donbass
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik