Widgets Magazine
23:19 12 Novembre 2019
Corruzione

Un bulgaro su tre disposto a dare una tangente - sondaggio

© Fotolia / Alexander Raths
Mondo
URL abbreviato
0 01
Seguici su

Più di 1/3 dei bulgari è disposto a dare una mazzetta e circa la metà ad infrangere la legge. Emerge dai dati della ricerca "L'economia sommersa: una violazione cosciente e ben mascherata di leggi e norme sociali", condotta dall'Istituto per lo studio della società e della conoscenza presso l'Accademia delle Scienze della Bulgaria.

Come riportato da Mediapool.bg, alla domanda sulla disponibilità a corrompere o fare un favore oltre la legge dietro una remunerazione in denaro, il 9,9% dei partecipanti ha dichiarato di essere "completamente disposto" a questo, il 24,9% era incline "in certa misura ".

Inoltre, il 43,1% degli intervistati ha espresso piena o parziale disponibilità a violare la legge, il 56,9% ha dichiarato di non essere in grado di farlo. Il 19,8% concorda pienamente con la tesi, secondo cui la legge può essere aggirata se impedisce di raggiungere un obiettivo, il 41,3% concorda in certa misura.

I bulgari sono sempre più critici nei confronti delle leggi nazionali, affermano gli autori del sondaggio: solo il 31,9% crede che le leggi possano essere applicate nella vita reale.

La maggior parte degli intervistati non ha nulla contro l'economia sommersa: il 65,2% ha dichiarato che può far guadagnare più denaro rapidamente.

I bulgari moderni sono più materialisti degli idealisti, indicano gli autori del sondaggio: l'81% degli intervistati è incline a perseguire obiettivi materiali e non interrogarsi su obiettivi più alti.

Lo studio è stato condotto nell'arco di tre anni; vi hanno preso parte 1.000 persone di età superiore a 15 anni.

Tags:
corruzione, Sondaggio, Bulgaria, Società
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik