Widgets Magazine
13:42 16 Ottobre 2019
 Boeing RC-135V

Rilevato aereo militare americano non lontano dalla Crimea

CC0
Mondo
URL abbreviato
1226
Seguici su

Un aereo militare americano è stato osservato in prossimità dei confini russi. Lo ha evidenziato una risorsa web che si occupa del monitoraggio dei voli militari.

L'aereo di spionaggio elettronico dell'aviazione militare statunitense, il boeing RC-135V con il numero di coda 64-14846 e il segnale di chiamata WHISK21 è decollato dalla base aerea Souda Bay in Grecia alle 6.10 dell'orario italiano. L'aereo si è diretto verso il Mar Nero, dove è stato raggiunto dall'aereo di rifornimento KC135R Stratotanker con il numero di coda 57-2605 ed il segnale di chiamata QID259. Dopo aver completato il rifornimento, l'RC-135V ha iniziato la sua missione di ricognizione a largo delle coste della Crimea.

La mappa pubblicata mostra che la rotta dell'aereo si è snodata lungo il Mar Nero, non lontano dalla penisola russa. Il velivolo ha volato per circa due ore vicino ai confini della Crimea e diverse volte ha sorvolato la zona.

​Aerei militari americani sono stati ripetutamente avvistati nella zona. Come affermato dal deputato del parlamento di Crimea Ivan Shonus, i frequenti voli di mezzi dell'intelligence statunitense vicino ai confini della penisola suscitano preoccupazione. Ha notato che tali manovre non hanno nulla a che fare con la politica di amicizia e cooperazione. Secondo lui, è giunto il momento che Washington la smetta di sorvegliare la Crimea e presti attenzione alla difesa dei propri confini.

Come sottolineato dal ministro della Difesa russo Sergey Shoigu, l'unico reggimento di truppe dislocato nella penisola "non dà alcuna possibilità" a potenziali tentativi di invadere il territorio della Russia e svolge un ruolo cruciale nel garantire la sicurezza dell'intero Paese.

Tags:
Difesa, Sicurezza, Spionaggio, USA, Russia, Mar Nero, Crimea
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik