05:48 14 Dicembre 2019

L'aviazione di Haftar ha inflitto un duro colpo alle forze governative di Tripoli

© AP Photo / Mohamed Ben Khalifa
Mondo
URL abbreviato
0 84
Seguici su

L'aviazione dell'Esercito nazionale libico, LNA, ha colpito obiettivi nei dintorni di Tripoli, distruggendo decine di oggetti delle forze del governo di consenso nazionale, PNS, riferisce il portavoce ufficiale dell’LNA Ahmed Al-Mismari in conferenza stampa a Bengasi.

"L'esercito, con il sostegno dell'aviazione, ha distrutto decine di oggetti appartenenti ai gruppi militari nelle vicinanze di Tripoli", ha detto, spiegando che i militanti avevano armi e munizioni in zone residenziali. Secondo lui, l'aviazione colpisce “obiettivi con impatto limitato, evitando danni ai civili".

In precedenza, i media hanno riferito, citando i residenti a Tripoli, che elicotteri dotati di dispositivi di visione notturna, hanno attaccato alcuni obiettivi.

Allo stesso tempo, secondo quanto riferito da Tripoli, durante il giorno la situazione si è mantenuta abbastanza tranquilla e le forze di Haftar si sono fermate alla periferia della capitale libica senza procedere. Gli avversari invece cercano di spingerli a una distanza più lontana dalla capitale libica.

Il comandante dell'Esercito nazionale libico, il maresciallo Khalifa Haftar, il 4 aprile, ha ordinato di lanciare un'offensiva su Tripoli per "la liberazione dai terroristi". Le unità dell'esercito di Haftar hanno preso il controllo delle città di Garian e Surman a sud della capitale libica. Le formazioni fedeli al governo di Tripoli hanno annunciato l'inizio dell'operazione "vulcano di rabbia" contro le forze di Haftar.

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, il numero di morti a causa dei combattimenti in Libia ha superato le 220 persone.

Dopo il rovesciamento e l'uccisione del leader libico Muammar Gheddafi nel 2011, la Libia ha cessato di funzionare come un unico stato. Ora, nel paese ci sono due autorità. A est si riunisce il Parlamento eletto dal popolo, e a ovest, nella capitale Tripoli, governa con il sostegno delle Nazioni Unite e dell'Unione Europea, il governo di consenso nazionale guidato da Serraj. Le autorità della parte orientale del paese operano indipendentemente da Tripoli e collaborano con l'Esercito nazionale libico.

Correlati:

Rappresentante forze di Haftar segnala intensi combattimenti presso Tripoli
Libia, sale a 220 il bilancio delle vittime degli scontri a Tripoli
Le autorità aeronautiche aprono lo spazio aereo sull’aeroporto di Tripoli
Tags:
Libia, guerra, Fayez al-Sarraj, Khalifa Haftar, Tripolitania, esercito
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik