Widgets Magazine
23:09 16 Luglio 2019

Esplosioni in chiese e hotel, oltre 200 morti e centinaia di feriti in Sri Lanka (FOTO, VIDEO)

© REUTERS / Dinuka Liyanawatte
Mondo
URL abbreviato
Esplosioni di Pasqua in Sri Lanka (38)
3123

Diverse esplosioni sono avvenute in chiese e hotel in Sri Lanka durante le celebrazioni pasquali delle comunità cristiani. Il ministro della Difesa ha affermato che tutti i responsabili degli attacchi "sono stati identificati". Però gli attentati non sono ancora stati rivendicati.

Diverse esplosioni si sono verificate domenica a Colombo, la capitale dello Sri Lanka, e in altre parti del Paese, causando oltre 200 morti e centinaia di feriti. Le esplosioni sono avvenute in chiese e hotel frequentati da turisti.

Un’ottava esplosione in Sri Lanka si è verificata poco dopo la settima che ha causato almeno 2 morti, le due esplosioni hanno seguito le sei prime esplosioni in tre chiese e tre hotel avvenute la mattina di domenica. 

Il tweet dimostra le conseguenze delle esplosioni nella basilica di Sant'Antonio a Colombo.

Secondo gli ultimi dati, il numero delle vittime è salito a 290 persone, mentre quasi 500 persone sono rimaste ferite. Le fonti ufficiali hanno parlato di 35 stranieri uccisi nella strage, tra cui i cittadini americani, britannici e olandesi. Secondo le fonti cinesi, quattro cittadini cinesi sono rimasti feriti.

Fonti del ministero degli Esteri italiano confermano che "L'unità di crisi della Farnesina è al lavoro per effettuare verifiche sugli attacchi in Sri Lanka".

Secondo quanto riferito, le esplosioni si sono verificate nella basilica di Sant'Antonio a Colombo e nella chiesa di San Sebastiano a Negombo. Inoltre, sono state colpite chiese a Katuwapitiya, Batticaloa e a Katana, circa cinquanta chilometri a nord di Colombo. Anche tre hotel di lusso sono stati interessati dalle esplosioni: lo Cinnamon Grand, lo Shangri-La Hotel e il Kingsbury Hotel a Colombo.

Una fonte nella polizia ha dichiarato ad AP che le autorità sospettano che due delle esplosioni siano state condotte da attentatori suicidi.

REAZIONI

Il ministro dello Sri Lanka per le Riforme economiche, Harsha de Silva, ha visitato alcuni siti delle esplosioni ed ha scritto su Twitter: 

"Per favore restate in casa. Ci sono molte vittime, inclusi stranieri". "Scene orribili, ho visto arti amputati sparsi dappertutto, le squadre di emergenza sono state inviate in tutti i luoghi. (...) Abbiamo portato molte vittime in ospedale, speriamo di aver salvato molte vite".

Il primo ministro Ranil Wickremesinghe ha convocato il Consiglio di sicurezza e ha parlato di "attacchi vigliacchi".

"Condanno fermamente gli attacchi vigliacchi contro la nostra gente", ha scritto su Twitter. "Invito tutti i cittadini dello Sri Lanka in questo tragico momento a rimanere uniti e forti. Il governo sta prendendo provvedimenti immediati per contenere questa situazione".​

​PER SAPERNE DI PIU': I cattolici di Terra Santa condannano le micidiali esplosioni dello Sri Lanka

Dall'Italia arrivano le condoglianze del vice-premier e ministro degli Interni, Matteo Salvini, che ha scritto su Twitter: "La preghiera, mia, del governo e di tutti gli Italiani, per i morti innocenti massacrati dai terroristi in Sri Lanka". Lo segue tweet del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte: "Nella domenica di Pasqua la notizia degli attentati in Sri Lanka contro Chiese, fedeli e turisti mi coglie addolorato e sinceramente preoccupato da questa nuova deriva d'odio. Dal Governo italiano un pensiero alle famiglie di queste vittime innocenti e ai feriti".

Anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha indirizzato una nota di condoglianze al presidente dello Sri Lanka: 

​"Ho appreso con sdegno e profonda tristezza la notizia dell'efferato attentato che nelle ultime ore ha insanguinato lo Sri Lanka, causando numerosissime vittime anche tra fedeli inermi riuniti per celebrare la Pasqua. In queste drammatiche ore, facendomi interprete dei sentimenti degli italiani tutti, desidero far giungere a Lei e all'amico popolo dello Sri Lanka le più sincere espressioni di cordoglio e di condanna di questo vile gesto di insensata violenza. Siamo vicini al dolore delle famiglie delle vittime e, con viva speranza, auguriamo ai feriti un pronto e completo ristabilimento".

Dal Vaticano arrivano le parole di cordoglio del Papa Francesco che, al termine del messaggio e della benedizione Urbi et Orbi, ha defintio la strage "crudele violenza": 

"Desidero manifestare la mia affettuosa vicinanza alla comunità cristiana, colpita mentre era raccolta in preghiera, e a tutte le vittime di così crudele violenza". 

Altri leader dei paesi di tutto il mondo hanno espresso le loro condoglianze per gli attentati dello Sri Lanka.

Circa 1.2 milioni della popolazione dello Sri Lanka è cattolica, mentre il resto del paese è prevalentemente buddista. Nel 1995 ad una cerimonia a Colombo Papa Giovanni Paolo II ha beatificato il missionario Padre Joseph Vaz, noto come l'apostolo di Ceylon.

La situazione in Sri Lanka dopo le esplosioni

Tema:
Esplosioni di Pasqua in Sri Lanka (38)

Correlati:

Sri Lanka, rilasciati tre cittadini russi
Russia, si lavora a contratto per fornitura fregate "Gepard" a Sri Lanka
USA respingono figlio dell'ex presidente dello Sri Lanka dopo viaggio in Russia
Tags:
religione, Religione, fedeli, chiesa, Chiesa, messa, Pasqua, Pasqua, pasqua, Feriti, Morti, esplosione, Esplosione, Esplosione
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik