Widgets Magazine
23:46 22 Ottobre 2019
Bandiere Svezia

La Svezia riporta le truppe sull'isola baltica per la minaccia russa

© AFP 2019 /
Mondo
URL abbreviato
4419
Seguici su

In Svezia sono tornate le truppe sull'isola di Gotland, nel Mar Baltico. Le truppe erano state ridotte dopo la fine della guerra fredda, segnala AFP.

L'agenzia osserva che, dopo il crollo dell'Unione Sovietica, la Svezia ha ridotto la spesa per la difesa, poi nel 2005 ha riformato il reggimento a Gotland e ha venduto la sua caserma.

Ma nel 2016, a causa del conflitto nel sud-est dell’Ucraina, e per il deterioramento delle relazioni tra la Russia e i paesi dell'Unione Europea, il parlamento svedese ha deciso di riprendere lo schieramento dell'esercito sull'isola. La guarnigione è tornata a Gotland nel gennaio 2018.

Presto ospiterà 282 soldati, diversi carri armati e altri mezzi.

L'USS Gravely
© Foto : Public domain/U.S. Navy / Mark Andrew Hays

“Non sto parlando di minaccia diretta alla Svezia, sto parlando di una situazione di sicurezza che oggi è peggiore di quella di 10 anni fa. Per questo motivo, abbiamo modernizzato il nostro potenziale militare nazionale”, ha detto il ministro della difesa svedese Peter Hultqvist.

Gotland è di grande importanza per la Svezia, nel Mar Baltico fornisce la possibilità di controllare le rotte aeree e le vie marittime che si trovano nelle vicinanze.

Nel mese di settembre 2016 è stato segnalato che la Svezia era timorosa di una minaccia russa, ma i motivi non sono stati resi noti. Nell'autunno del 2017, la Svezia ha compiuto le esercitazioni più grandi degli ultimi 20 anni, nome in codice Aurora 2017. Le manovre sono state effettuate per "rafforzare la difesa e perfezionare l'azione in caso di un attacco contro il paese”.

Correlati:

Media: la Svezia chiede a Russia di ritirare uno dei suoi diplomatici
Germania svela perché ex nazisti ricevono pensioni in Belgio e Svezia
Media: Assange richiede risarcimento da Svezia per $1 milione di spese processuali
Tags:
Esercito, Russia, minaccia, Svezia, truppe
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik