Widgets Magazine
15:37 18 Luglio 2019
A man is silhouetted against a video screen with a Facebook logo

Media: Facebook ha utilizzato i dati degli utenti per svantaggiare i suoi concorrenti

© REUTERS / Dado Ruvic
Mondo
URL abbreviato
0 04

Facebook, azienda leader, ha utilizzato i dati degli utenti per combattere la concorrenza e aiutare i suoi partner, riferisce il canale televisivo NBC News, citando documenti a sua disposizione.

Il canale televisivo ha avuto accesso a quattromila documenti riversati in rete, tra cui messaggi di posta elettronica, corrispondenza via chat, presentazioni, fogli di calcolo e registrazioni delle riunioni di Facebook.

È stato rilevato che, con l'aiuto di questi documenti, è possibile capire come il fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg, insieme a direttori e responsabili della società, ha utilizzato i dati personali degli utenti del social network, per avvantaggiare aziende partner. Il canale chiarisce che Facebook, in alcuni casi, “ha ricompensato" la società, fornendole l'accesso ai dati degli utenti. In altri casi poteva negare l'accesso agli stessi dati a delle aziende o applicazioni concorrenti.

Secondo il canale televisivo, Facebook ha fornito ad Amazon accesso ai dati degli utenti, in quanto l'azienda ha speso soldi per fare pubblicità su Facebook, suo partner nel periodo di lancio dello smartphone Amazon Fire Phone. Tuttavia, Facebook ha discusso la cessazione dell’accesso ai dati degli utenti per competere con la rete messenger, “che è diventata troppo popolare", ma mascherando le sue azioni e usando il pretesto di proteggere la privacy degli utenti.

Secondo i documenti, Facebook alla fine ha deciso di non vendere direttamente i dati, ma distribuirli agli sviluppatori di app che erano considerati "amici" personali di Zuckerberg o che finanziavano Facebook e condividevano i loro "dati preziosi".

Facebook nega ora la concessione di preferenze agli sviluppatori e ai partner in base alla loro spesa pubblicitaria o in base alla loro relazione con i dirigenti aziendali. Si sottolinea che Facebook non è stato accusato di aver violato la legge.

Facebook è stata poco tempo fa al centro dello scandalo politico negli Stati Uniti. I media hanno riferito che, in collaborazione con il presidente Donald Trump, durante la sua campagna elettorale, l’azienda Cambridge Analytica ha illegalmente ricevuto i dati di 50 milioni di utenti Facebook. In base ai dati raccolti, i ricercatori hanno valutato le preferenze politiche degli elettori e hanno indicato le pubblicità adatte, che rientravano nella sfera dei loro interessi.

Più tardi si è scoperto che la perdita di dati interessava 87 milioni di utenti. Inoltre, il capo della società, Mark Zuckerberg, ha testimoniato nel caso del cosiddetto "intervento" russo in elezioni USA nel 2016. In particolare, la società è stata criticata per la sua politica di sicurezza, che ha permesso agli utenti di interferire con le elezioni.

Correlati:

Facebook cancella quasi 700 account del principale partito d’opposizione in India
Facebook intende posare un cavo sottomarino che circondi l'Africa
Media: gli azionisti di Facebook vogliono le dimissioni di Zuckerberg
Tags:
Concorrenza sleale, utenti, dati personali, banca dati, dati, Cambridge Analytica, Facebook, Mark Zuckerberg
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik