05:45 13 Dicembre 2019
Laboratory at the blood donation center. File photo

Trovato sangue liquido in puledro di 42.000 anni fa

© Sputnik . Alexandr Kryazhev
Mondo
URL abbreviato
190
Seguici su

Gli scienziati della Federal University nord-orientale (NEFU) hanno trovato sangue liquido nel corpo di un puledro dell'era glaciale. Per due mesi gli scienziati hanno cercato di far riprodurre le cellule del sangue nel laboratorio di paleontologia molecolare presso la NEFU per un'ulteriore clonazione. I risultati sono riportati dal servizio stampa del Museo Mammoth NEFU.

In totale, ci sono state quattro ere glaciali nella storia della Terra: il Proterozoico Precoce, il Proterozoico Tardo, il Paleozoico e il Cenozoico, che continua fino a oggi. Una parte significativa del permafrost odierno è giunta fino a noi per eredità dell'ultima era glaciale, avvenuta 110.000 anni fa e terminata tra il 9700 e il 9600 a.C. Il permafrost da quel momento copre quasi il 60% del territorio della Russia.

La causa della morte di questo antico animale è avvenuta per annegamento nel fango. Il fango durante il periodo della glaciazione si è congelato conservando la carcassa animale per i successivi 42.000 anni fino a quando fu scoperto dai residenti del distretto di Verkhoyansk in Yakutia nell'estate del 2018. L'antico animale era intrappolato nelle pareti del permafrost del bacino termocarpale di Batagay a una profondità di circa 90 m. Nel 2009, metà della carcassa di un cavallo adulto dell'età medio-olocenica di circa 4,4 mila anni e una mummia completa di un vitello di bisonte primitivo di circa 8,2 mila anni sono apparsi in superficie.

"Sono stati selezionati campioni di paleosfera, vegetazione sepolta proveniente dai sedimenti, dove il puledro è rimasto conservato in prigionia per decine di migliaia di anni. Un'analisi di questi campioni mostrerà le condizioni in cui l'animale è vissuto, il clima e la vegetazione di quell'epoca. La ricerca è stata filmata dalla troupe della compagnia televisiva giapponese Fuji Television Network, che è l'organizzatore della gigantesca mostra in Giappone", spiega Semyon Grigoriev, PhD in Scienze Biologiche, direttore del Museo Mammoth del NEFU Research Institute of Ecology of the North.

Un'autopsia ha rivelato che gli organi interni del campione erano perfettamente conservati. Campioni di sangue liquido sono stati prelevati dai vasi sanguigni del cuore, i muscoli avevano un colore rossastro. L'età del puledro al momento della morte variava da una a due settimane. Il mantello è baio, mentre la coda e la criniera sono nere. Il pelo si è conservato sulla testa, sulle gambe e su parte del corpo. Lo scienziato afferma che questo è l’animale dell’era glaciale meglio conservato mai trovato al mondo.

Correlati:

Scoperti i resti di un antico animale simile al semi-dio Cthulhu
Nei fondali dell'Oceano prosegue la piccola era glaciale
Schifosi, ma utili: usare gli scarafaggi per le datazioni dell’era glaciale
Tags:
Storia, Ricerche, Ricerca, Animali
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik