13:46 27 Maggio 2019

Il pronipote di Stalin definisce "degenerati" i russi che giustificano la repressione

© Foto: Public domain
Mondo
URL abbreviato
437

Il pronipote del defunto leader dell'URSS Iosif Stalin, Jacob Dzhugashvili, commentando i risultati di un sondaggio sulle azioni del suo antenato, ha definito “degenerati” i russi che considerano normale la repressione.

Dzhugashvili si è detto sconvolto leggendo che il 46% dei russi considera normale la repressione condotta da Stalin durante l'Unione Sovietica.

"La bugia antistalinista e antisovietica ha trasformato la gente in individui degenerati e moralmente corrotti", ha spiegato Dzhugashvili.

Egli è rimasto sorpreso dal fatto che quasi la metà dei russi intervistati ritiene che per raggiungere obiettivi ambiziosi sia legito commettere crimini da parte di chi invece il crimine dovrebbe combatterlo.

Correlati:

Uzbekistan: trovati tesori persi sotto Stalin
Grushko commenta il paragone di Stoltenberg tra Stalin, Hitler e l'ISIS
Sondaggio, la maggior parte dei russi ammira Stalin
Tags:
Sondaggio, Stalin
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik