Widgets Magazine
09:46 22 Agosto 2019
Tripoli, Libia.

Oltre 18mila persone hanno lasciato le loro case a causa dei combattimenti a Tripoli

© Sputnik . Vladimir Fedorenko
Mondo
URL abbreviato
0 03

Almeno 18mila persone sono state costrette a lasciare le loro case a causa dei combattimenti iniziati la scorsa settimana, a sud di Tripoli, in Libia, riferisce l’Organizzazione Internazionale per le migrazioni, l’OIM.

"A causa del conflitto armato a sud di Tripoli, almeno 3650 famiglie,  circa 18mila e 250 persone, hanno abbandonato le loro case”, si legge nella dichiarazione.

Come notato dall’organizzazione, gli scontri hanno portato all'interruzione della fornitura di energia elettrica, comunicazione e acqua, molti negozi sono chiusi.

L’organizzazione si preoccupa del destino di 3600 rifugiati, che continuano a rimanere nei centri di detenzione per migranti a Tripoli.

Correlati:

Reuters segnala incontro tra presidente egiziano al-Sisi e feldmaresciallo Haftar
800mila migranti pronti a invadere l'Italia - al Sarraj
Sarraj: circa 800mila migranti libici possono arrivare in Europa
Tags:
Organizzazione Internazionale per le Migrazioni - OIM, Rapporto OIM, crisi in Libia, Libia, Guerra, rifugiati, rifugi
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik