02:14 15 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
160
Seguici su

La Nord Stream 2 ha chiesto alla Danimarca il permesso di costruire il gasdotto lungo il terzo percorso, dice un comunicato stampa della società operatrice del progetto. Il nuovo percorso andrà dalla zona economica esclusiva al sud dell'isola danese di Bornholm.

"Questo territorio in precedenza era conteso tra la Danimarca e la Polonia, quindi non era disponibile per lo sviluppo di eventuali progetti. L'accordo tra i due paesi ora è stato raggiunto, ma non ancora ratificato dalla Polonia” si legge nella dichiarazione.

Come ha dichiarato, a sua volta, l'agenzia per l'energia della Danimarca, la DEA, la terza richiesta rende disponibili due opzioni di percorso, che passano per la piattaforma continentale a sud-est dell'isola di Bornholm.

"A marzo 2019 agenzia per l'energia della Danimarca ha chiesto alla Nord Stream 2 AG di considerare il percorso sud-orientale, che attraversa la piattaforma continentale. Questa richiesta è stata fatta in modo che la DEA potesse garantire il rilascio dell’autorizzazione per la rotta migliore riguardo l’impatto ambientale e sicurezza. Secondo la valutazione preliminare, il percorso a sud-est è il più appropriato", ha riferito la DEA.

Secondo i rappresentanti della Nord Stream 2, la Danimarca ritarda di proposito la costruzione  del Nord Stream-2, minando così la fiducia degli investitori. Oltre alla nuova richiesta, ci sono ancora le prime due: la costruzione del gasdotto nelle acque territoriali della Danimarca, a sud dell'Isola di Bornholm, e nella zona economica a nord-ovest di Bornholm.

Correlati:

Ministero dell’energia propone esenzione tariffe doganali su navi per Nord Stream 2
A.D. di Gazprom non vede ostacoli sul progetto Nord Stream-2
Per diplomazia russa nuova direttiva europea sul gas non ostacolerà Nord Stream-2
Tags:
Progetto, Accordo, gasdotto, Danimarca, Nord Stream 2
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook