14:15 30 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
272
Seguici su

Il ministero degli esteri russo ha definito provocatorio il tentativo di un dipendente dell'ambasciata statunitense a Mosca di portare con se una mina da collezione. Lo ha dichiarato oggi, in un'intervista a Sputnik, il viceministro Oleg Syromolotov.

"Ci è stato promesso che il colpevole sarebbe stato severamente punito, ma, allo stesso tempo, hanno osservato che si è trattato di una stupidaggine da parte di un giovane inesperto", ha detto Syromolotov, commentando la risposta ricevuta dall'ambasciata USA dopo le proteste di Mosca.

Il viceministro invece è convinto che non si tratta affatto dell'azione di un giovane inesperto, quanto del tentativo di mettere alla prova l'affidabilità dei meccanismi di controllo alla frontiera.

Syromolotov ha aggiunto di confidare nel fatto che d'ora in avanti simili incidenti non si ripetano.

Lo scorso 9 marzo un dipendente dell'ambasciata statunitense a Mosca è stato fermato all'aeroporto di Sheremyetevo perché il personale della sicurezza, durante il controllo del suo bagaglio, aveva trovato un oggetto simile ad una mina. Gli esperti hanno confermato che si trattava di una mina vera, ma senza esplosivo.

Correlati:

Minaccia bomba in Germania, evacuati municipi in 6 città
Torino, allarme bomba a Palazzo Civico
Polizia aspetta altri pacchi bomba per la sindaca di Torino
Tags:
mina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook