20:10 23 Aprile 2019
Confine tra Russia ed Estonia

Media: le forze speciali britanniche in Estonia spiano la Russia

© Sputnik . Alexei Danichev
Mondo
URL abbreviato
224

I due battaglioni di riserva delle forze speciali britanniche (SAS) dispiegati sei mesi fa in Estonia svolgono operazioni di monitoraggio dell'attività russa nelle zone di confine ed analisi delle sue intenzioni, anche con l'utilizzo di droni. Lo riporta oggi il tabloid britannico Daily Star.

Secondo la pubblicazione, in caso di un attacco all'Estonia da parte della Russia, le truppe della SAS si troveranno nella retroguardia del nemico, da dove invieranno messaggi segreti sul movimento delle sue truppe.

Al vertice NATO di Varsavia del 2016, l'Alleanza ha deciso di schierare dei battaglioni multinazionali in Lettonia, Lituania, Estonia e Polonia, su richiesta di questi stessi paesi, per prevenire qualsiasi azione aggressiva da parte della Russia. Ogni battaglione è composto da circa 1200 soldati provenienti dai paesi della NATO che si danno il cambio a rotazione. A dicembre, il Regno Unito, a capo del battaglione NATO in Estonia, ha annunciato che intende rafforzare la propria presenza militare nel paese baltico a partire da quest'anno.

Mosca ha più volte dichiarato che la Russia non intende attaccare nessun paese. Il ministro della difesa Sergei Shoigu ha osservato che l'isteria della Polonia e dei Paesi Baltici ha fatto aumentare il numero delle truppe NATO al confine russo di sette volte.

Correlati:

"Invasione" dell'Estonia": reazioni stizzite in Russia dopo annuncio canale tedesco ZDF
Estonia, via agli espropri per ampliare il poligono NATO di Soodla
Veliero storico russo “Sedov” respinto dall'Estonia per presenza di marinai della Crimea
Tags:
Spionaggio, Operazioni militari, Russia, NATO, Estonia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik