03:03 16 Giugno 2019
APCE

Senatore russo: Russia pronta a pagare i suoi debiti al Consiglio d'Europa

© Sputnik . Vladimir Fedorenko
Mondo
URL abbreviato
1181

La Russia è pronta a pagare la sua quota annuale e il debito di 60 milioni di euro al Consiglio d'Europa, dopo che l'Assemblea parlamentare (APCE) ha deciso di reintegrare la delegazione russa. Lo ha dichiarato oggi il presidente della commissione per gli affari internazionali del Consiglio federale Konstantin Kosachev.

"La Russia è pronta non solo a pagare il suo contributo annuale, ma anche a recuperare il debito accumulato negli ultimi due anni", ha detto il senatore.

Nel 2014, in seguito all'unificazione della Crimea alla Russia, l'APCE ha privato la delegazione russa di una serie di diritti. Mosca ha cessato di partecipare alle riunioni e, a partire dal giugno 2017, ha sospeso il pagamento del contributo annuale.

L'APCE, nella riunione di aprile, a maggioranza di voti, ha adottato una risoluzione in cui invitava la Russia a formare nuovamente una delegazione, nonché a versare un contributo al bilancio del Consiglio d'Europa.

La portavoce del ministero degli esteri russo Maria Zakharova, commentando questa risoluzione, ha osservato che la Russia può partecipare alle riunioni dell'APCE solo con la piena adesione all'assemblea. Dello stesso parere si è detto anche il presidente del Consiglio federale, Valentina Matvienko.

Correlati:

Ministero degli Esteri russo: APCE ignora tutti i commenti dalla Russia
L'Estonia si è opposta al ritorno della delegazione russa all'APCE
APCE rifiuta di discutere i rapporti con Duma di Stato e Consiglio della Federazione
Tags:
debiti, PACE, Consiglio d'Europa, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik