Widgets Magazine
07:04 18 Agosto 2019
S-400 Triumf

Foreign Policy: il pomo della discordia tra Washington e Ankara sono gli S-400

© Sputnik . Sergey Pivovarov
Mondo
URL abbreviato
562

Ankara è in procinto di acquistare da Mosca sistemi missilistici antiaerei S-400, ciò, di conseguenza, aggraverà la crisi che esiste oggi nel rapporto con gli alleati americani. Come scrive Foreign Policy, per evitare gravi turbolenze nell’alleanza transatlantica, il governo americano, nei prossimi mesi, dovrà convincere Ankara ad abbandonare le armi russe.

Solo pochi mesi fa il presidente americano Donald Trump ha minacciato la Turchia di danno economico per l’arresto del pastore americano, ma oggi, tra gli alleati della NATO, c’è una crisi più grave che minaccia la sicurezza transatlantica. Come scrive Foreign Policy, questa volta la controversia è sorta a causa della decisione di Ankara di acquistare sistemi missilistici antiaerei S-400 dalla Russia.

Come dice la pubblicazione, l’accordo ha suscitato gravi preoccupazioni a Washington, e di conseguenza la Turchia potrebbe essere soggetta a sanzioni ai sensi della legge “sulla lotta contro i nemici dell'America per mezzo di sanzioni". Gli Stati Uniti possono anche rinunciare alla fornitura alla Turchia dei caccia di nuova generazione F-35.

Per il presidente turco l’acquisto degli S-400 è una tattica, il cui obiettivo è quello di ottenere da Washington concessioni sull'acquisto dei sistemi aerei missilistici Patriot.

L'accordo sugli S-400 è diventato anche una componente essenziale della politica turca in Siria, dove Ankara ha gradualmente cambiato le sue posizioni. Se in un primo momento ha sostenuto un cambiamento del regime di Bashar al-Assad, ora vuole difendere gli interessi della propria sicurezza, la prevenzione della diffusione dell’influenza curda nel nord della Siria. Minacciando il riavvicinamento con la Russia, la Turchia in questo modo costringe il governo americano a rivedere la politica di sostegno all’unità curda in Siria.

“Nessuna decisione politica nella storia ha causato un danno più grave alla reputazione USA in Turchia, per i continui tentativi americani di utilizzare le unità di formazione curde per raggiungere i loro obiettivi. La distruzione della fiducia reciproca è diventata un importante fattore che ha cambiato i calcoli di Ankara che ha optato per l'acquisto di sistemi strategici in Russia” scrive l’autore.

A suo parere, ha complicato la situazione il fatto che ai primi passi della Turchia nel riavvicinamento con Mosca, Washington ha reagito debolmente più volte. Quando Ankara nel 2017 ha stipulato un accordo con il Cremlino, i dirigenti americani non hanno fatto capire all’autorità turca che ciò avrebbe avuto gravi conseguenze.

Oggi, quando alla prima fornitura mancano pochi mesi, il governo americano ha sollecitato politicamente e con la pressione diplomatica, cercando di convincere le autorità turche ad abbandonare l'acquisto degli armamenti.

Se la Turchia acquisterà gli S-400, gli Stati Uniti annulleranno l'accordo per la fornitura degli F-35, ed elimineranno la Turchia dal programma di co-produzione delle componenti per l'F-35.

I sistemi d’arma antiaereo S-400 Triumf
© Sputnik . Ministry of Defence of the Russian Federation

Dunque la Turchia perderà la possibilità di migliorare la sua capacità di combattimento, quello che le impedisce di dimostrare la sua forza e avere un impatto negativo sull’operabilità militare della NATO.

Come conclude l'autore dell'articolo, per evitare queste tensioni nell’alleanza transatlantica, il governo americano nei prossimi mesi dovrà convincere Ankara ad abbandonare l’acquisto degli S-400 russi.

“Per risolvere il pericolo incombente, Washington e Ankara devono riconoscere gli errori del passato e dimostrare la volontà di adeguare le loro posizioni. Forse per Trump e Erdogan, l'idea di un tale perdono reciproco sembra impossibile, ma questi passaggi sono molto importanti per preservare le forze dell'alleanza transatlantica", riassume Foreign Policy.

Correlati:

Ankara potrebbe comprare più S-400 se Washington non vende i Patriot - Cavusoglu
Un giornalista tedesco ha definito gli S-400 "un incubo per la NATO”
Il Cremlino apprezza la posizione della Turchia sugli S-400
Tags:
Washington, NATO, USA, Russia, Turchia, Sistema antiaereo S-400
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik