Widgets Magazine
10:54 22 Agosto 2019
Igor Dodon

In Moldavia onorati i resti di 35 soldati della Grande Guerra Patriottica

© Sputnik . Aleksey Druzhinin
Mondo
URL abbreviato
1111

Il presidente della Moldavia Igor Dodon, l’ambasciatore russo Oleg Vasnetsov e l'ambasciatore bielorusso Sergei Chicuk hanno partecipato alla cerimonia di sepoltura dei resti di 35 soldati caduti durante la liberazione della repubblica di Moldavia, durante la Grande Guerra Patriottica.

"Oggi, insieme all'ambasciatore della Federazione Russa Oleg Vasnetsov, l'ambasciatore della Repubblica di Bielorussia Sergei Chichuk abbiamo deposto dei fiori sul complesso memoriale "testa di ponte Shrpensky" e hanno partecipato alla solenne cerimonia di sepoltura dei resti di 35 guerrieri caduti in battaglia per la liberazione della Moldavia negli anni della Grande Guerra Patriottica", ha scritto Dodon sabato sulla sua pagina Facebook.

Il presidente ha espresso il suo apprezzamento a tutti coloro che stanno compiendo sforzi per preservare la memoria dei caduti e ha sottolineato che il coraggio e l'eroismo dei caduti per la liberazione dall'occupazione nazista è l'orgoglio nazionale di un paese.

"Ho espresso la convinzione che la celebrazione del 75esimo anniversario della liberazione della Moldova dall'occupazione nazista rafforzi lo stato di diritto e promuoverà l'educazione patriottica della giovane generazione", ha sottolineato Dodon.

Quest'anno, sul territorio della Moldavia, sotto l'Alto Patronato del capo dello Stato ci sono eventi dedicati al 75esimo anniversario della liberazione della Repubblica dall'occupazione nazista. Il piano d'azione comprende il restauro di monumenti militari, un documentario dedicato alla liberazione della Moldavia, la visita a casa dei veterani della Grande Guerra Patriottica, la realizzazione di una marcia “per il reggimento immortale" il 9 maggio e altro.

L'operazione Jasso-Chisinau delle forze armate sovietiche si è svolta dal 20 al 29 agosto 1944, fu sgominato un grande gruppo tedesco-rumeno della direzione balcanica e fu liberata la Moldavia, la Romania fu ritirata dalla guerra. La data di liberazione dal regime fascista cade il 24 agosto. Durante l'occupazione della Moldavia, i nazisti uccisero 64 mila persone, più di 47 mila furono resi prigionieri, 207 mila civili sono stati torturati.

Correlati:

Corte Costituzionale della Moldavia sospende dall’incarico presidente Dodon
Moldavia, Dodon critica l’apertura dell’ufficio per le relazioni con la NATO
Dodon ha rifiutato di ritirare l'ambasciatore del paese in Russia
Tags:
Grande Guerra patriottica, patriottismo, Anniversario, Guerra, Igor Dodon
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik