20:56 23 Aprile 2019
Proteste vicino all'ambasciata dell'Ecuador a Londra dopo l'arresto di Assange

“USA dietro l'arresto di Assange” - ex collaboratore di WikiLeaks

© AP Photo / Matt Dunham
Mondo
URL abbreviato
Arresto di Julian Assange (28)
2210

Israel Shamir, giornalista che aveva collaborato con WikiLeaks, ha commentato l'arresto del fondatore del portale Julian Assange.

- La notizia è stata improvvisa, sbalorditiva, triste, amara, tragica. Da molto tempo se ne parlava ed era nell'aria, tuttavia era così da 7 anni. Speravo che l'arresto potesse essere evitato, naturalmente questa è una notizia assolutamente tragica. E' dovuto al suo impegno politico.

Julian Assange dopo l'arresto a Londra
© REUTERS / Henry Nicholls

Il Regno Unito ha deciso di chiudere la questione, ma gli Stati Uniti sono dietro a tutto questo.

L'Ecuador, che ora ha molti problemi ed è governato da un presidente molto "sfortunato", che ha citato in giudizio l'ex capo di Stato Correa, che aveva concesso l'ambasciata per dare asilo ad Assange.

Tutto questo ancora una volta ricorda a tutto il mondo che l'asilo politico si può solo ottenere a Mosca.

Anche a Mosca ci sono degli inconvenienti, che forse a suo tempo sembravano più fastidiosi. Tuttavia non sentiamo più parlare di Snowden, non lo vediamo, è praticamente scomparso da allora.

Scoprirne di più: Arresto di Julian Assange

Tema:
Arresto di Julian Assange (28)
Tags:
USA, Regno Unito, Giornalismo, arresto, Wikileaks, Julian Assange
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik