06:24 13 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
374
Seguici su

Emissari Haftar lunedì a Roma: colloquio top secret con il premier.

L’Italia non ha rinunciato a giocare un ruolo da protagonista nella partita libica e il presidente del Consiglio Giuseppe Conte in prima persona tiene contatti fisici e telefonici con i capi di governo interessati al futuro di Tripoli. L’ultimo incontro fra Conte ed emissari di Bengasi ha avuto luogo lunedì, si legge in un articolo esclusivo di Repubblica.

“Alle cinque del pomeriggio di lunedì scorso un piccolo aereo decolla dall’aeroporto di Ciampino. Proviene dall’hangar riservato ai servizi segreti. E prende una direzione sorprendente: punta verso la Libia. Lo scalo internazionale di Tripoli è stato bombardato poche ore prima, ma questo trireattore Falcon segue una rotta diversa: si dirige verso Bengasi, la capitale del generale Haftar, l’uomo forte che ha lanciato l’offensiva per conquistare la Tripolitania. Sullo schermo di Flightradar, il sito che permette di monitorare i voli, l’aereo scompare subito prima di arrivare alla costa, come fanno solo i velivoli impiegati nelle missioni top secret. Ed è partendo da questa traccia che Repubblica ha ricostruito la trattativa imbastita dall’Italia per cercare di fermare l’escalation di violenza in Libia”, spiega il quotidiano.

Fonte: Askanews

Correlati:

Aumentano le difficoltà dell'Italia in Libia
Tags:
Negoziato, Giuseppe Conte, Libia, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook