00:46 21 Maggio 2019
Microsoft

Microsoft ed esperti militari cinesi studiano insieme un dispositivo per la censura

CC0
Mondo
URL abbreviato
0 21

Financial Times: Microsoft ha lavorato con un'università militare cinese alla ricerca sull'intelligenza artificiale che potrebbe essere utilizzata per la sorveglianza e la censura.

Per provarlo il quotidiano londinese Financial Times cita tre documenti pubblicati tra marzo e novembre dello scorso anno, che sono stati co-scritti da accademici della Microsoft Research Asia di Pechino e ricercatori dell'Università Nazionale di Tecnologia per la Difesa cinese, controllata dal principale organo militare cinese, la Commissione Militare Centrale.

Uno dei tre documenti riguarda lo sviluppo di un sistema di intelligenza artificiale capace di creare mappe ambientali dettagliate utilizzando le immagini delle persone, mentre gli altri due sono dedicati al cosiddetto machine reading, la capacità di un computer di leggere e capire un testo web.

Secondo Sam Sacks, senior fellow del think-tank New America e esperto di politica tecnologica cinese, il governo cinese "sta usando queste tecnologie per costruire sistemi di sorveglianza e per detenere le minoranze".

Microsoft ha reagito all'articolo del Financial Times dicendo che lavora con esperti in tutto il mondo e “in ogni caso, la ricerca è guidata dai nostri principi, rispetta pienamente le leggi statunitensi e locali ed è pubblicata per assicurare trasparenza in modo che chiunque possa trarne beneficio”.

Correlati:

Microsoft e Magic Leap svilupperanno visori a realtà aumentata per l’esercito USA
Papa Francesco discute con Microsoft prospettive dell’intelligenza artificiale
Tags:
Ricerca, Financial Times, Cina, Microsoft
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik