20:30 26 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
0 70
Seguici su

Gli scienziati della Duke University (USA) hanno osservato in un campione di cancro ai polmoni dei mammiferi uno stomaco in miniatura, un duodeno e l'intestino tenue. Lo riporta Science Alert.

I ricercatori hanno analizzato migliaia di genomi di 33 diversi tipi di cancro, tra cui il carcinoma del polmone, che rappresenta l'80-85% di tutti i casi di cancro ai polmoni. Si è scoperto che in gran parte delle neoplasie maligne non esiste un gene NKX2-1 attivo, che svolge un ruolo importante nel determinare il destino delle cellule.

Questo gene provoca la differenziazione delle cellule, durante la quale esse acquisiscono funzioni e proprietà caratteristiche dei tessuti dell'apparato respiratorio. In assenza di questo gene, le cellule possono svilupparsi in altri tessuti e organi.

Gli scienziati hanno scoperto che in questi campioni le cellule cancerogene esprimono geni associati alle funzioni dell'apparato digerente e non dell'apparato respiratorio. Poiché lo sviluppo di entrambi i polmoni e dello stomaco intestinale inizia con le stesse cellule progenitrici, le cellule tumorali polmonari che hanno perso il gene NKX2-1 iniziano a svilupparsi lungo il "sentiero vicino".

Gli esperti hanno condotto esperimenti su topi privati del NKX2-1 nel loro tessuto polmonare. Di conseguenza, le strutture caratteristiche solo dei tessuti intestinali e gastrici sono diventate evidenti al microscopio. Inoltre, le cellule polmonari hanno iniziato a produrre enzimi digestivi. Nei topi inclini allo sviluppo di tumori, le neoplasie che apparivano nei polmoni somigliavano a parti dell'intestino centrale e posteriore.

Correlati:

Premio Nobel esclude vittoria totale sul cancro
Il caffè aumenta la possibilità di sviluppare il cancro ai polmoni
Stimate le dosi di alcol e sigarette che provocano il cancro
Tags:
Ricerca scientifica, scienza, USA, cancro
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook