Widgets Magazine
16:10 18 Settembre 2019

Creato il primo virus informatico in grado di danneggiare l’organismo

© Depositphotos / Sudok1
Mondo
URL abbreviato
207
Seguici su

L'algoritmo trasforma le immagini di tomografia computerizzata e di MRI, aggiungendo loro delle immagini di tumori indistinguibili da quelle reali. Le reti di molti ospedali possono essere violate in mezzo minuto e nessuno dei medici lo noterebbe, sostengono gli autori.

Gli scienziati israeliani hanno deciso di dimostrare che il pericolo di interferire con i risultati degli esami medici è abbastanza grande e al momento la sicurezza delle informazioni di molti ospedali è molto debole, scrive il Washington Post. E lo hanno fatto in modo molto chiaro: le loro foto che cambiano l'intelligenza artificiale aggiungono tumori lì dove non ci sono. Ma possono fare anche l’opposto, riducendo le possibilità di fornire assistenza tempestiva.

Anche senza misure estreme, il potenziale impatto del programma è molto ampio. Ad esempio, WP ricorda che, come la candidata alla presidenza, Hillary Clinton abbia eseguito una scansione TC dei polmoni nel 2016. Ha confermato la presenza di una polmonite piuttosto che una malattia più grave, cosa che ha in parte rassicurato il pubblico, perché le avrebbe permesso di continuare la corsa politica.

Il team ha creato un software dannoso che consentiva l'aggiunta automatica di neoplasie maligne alle scansioni TC e alle scansioni MRI anche prima che i risultati raggiungessero la decodifica per i radiologi.

Nell'esperimento, gli scienziati hanno usato i risultati della scansione reale in modo semplice e ne hanno modificati 70 per ingannare i medici. E ci sono riusciti.

Nel 99% dei casi, i medici sbagliavano se il quadro presentava tumori "finti". Quando il programma li ha rimossi dai risultati della scansione, i medici hanno cambiato il verdetto nel 94% dei casi.

Anche quando i medici sono stati informati dell'esperimento e hanno fornito nuovi risultati di scansione reali e modificati, nella maggior parte dei casi si sbagliavano ancora.

L'esperimento è stato condotto sull'esempio del cancro del polmone, ma il malware può anche danneggiare altre diagnosi: cancro al cervello, malattie cardiache e dei vasi sanguigni, lesioni spinali e molti altri.

Correlati:

Ponte Morandi, Bucci: la salute pubblica è la priorità numero 1
Salute, epidemia d’influenza virus A nella maggior parte dell’Europa
Curare l'ipertonia grazie alla saliva di vampiro
Tags:
tecnologia, tecnologie, Tecnologia, tecnologia, Virus, virus, Salute, Salute
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik