17:00 19 Giugno 2019
Hong Kong

Popolazione mondiale raggiunge i 7,7 miliardi di persone

© AFP 2019 / Alex Ogle
Mondo
URL abbreviato
1 0 0

La popolazione della terra nel 2019 ha raggiunto i 7,7 miliardi di persone, mentre nel 2050 raggiungere i 9,7 miliardi, comunica in un rapporto il segretario generale dell’ONU.

La crescita della popolazione mondiale è accompagnata dal suo invecchiamento, un calo del tasso di natalità, così come una rapida urbanizzazione, ha notato nel rapporto presentato alla Commissione su Popolazione e Sviluppo, la cui 51° sessione è stata lanciata ieri presso la sede delle Nazioni Unite a New York.

Abbassamento della natalità

Adesso nel mondo il livello medio di natalità è di 2,5 bambini per una donna, e nel 2030 consisterà di 2,4 bambini per donna. Secondo le previsioni nel 2050 più del 70% della popolazione mondiale vivrà nei paesi dove l’indicatore della natalità si troverà al di sotto di quello necessario per la riproduzione della popolazione.

Per quanto riguarda le persone di 65 anni e più, la loro quota nella popolazione totale sta crescendo.

Ora sono il 19% in Europa e il 16% in Nord America, e entro il 2050 queste cifre aumenteranno rispettivamente al 28% e al 23%. Durante questo periodo, anche la percentuale di anziani in Asia, America Latina e Caraibi dovrebbe aumentare dall'attuale 8% al 18%. In Africa, dove oggi è la popolazione più giovane, entro il 2050 la percentuale degli anziani sarà del 9%.

In questo caso, come notato, oggi quasi la metà degli anziani nel mondo non riceve una pensione.

Urbanizzazione

Adesso il 56% della popolazione vive nelle città, risulta dal rapporto che cita i dati dell’ONU.

Quasi tutta la crescita della popolazione nel futuro avverrà grazie all’aumento degli abitanti delle città, che, secondo le previsioni, nel 2030 rappresenterà il 60% della popolazione dei paesi del mondo, e nel 2050, circa il 68%.

Aspettativa di vita

Negli ultimi 25 anni, il livello di benessere della popolazione è aumentato significativamente in tutto il mondo, ha detto l'ONU. Il numero di persone che vivono in estrema povertà è diminuito in modo significativo, la mortalità materna è diminuita del 40%, l'aspettativa di vita è aumentata in modo significativo.

Tra il 1994 e il 2019, il tasso di mortalità sotto i cinque anni è diminuito del 54%.

L'aspettativa di vita nel mondo è aumentata da 64,9 anni nel 1994 a 72,3 anni nel 2019 e aumenterà di circa altri 2 anni entro il 2030.

Correlati:

Per la prima volta in 10 anni diminuisce la popolazione russa
Esperti: entro il 2060 Israele sarà uno dei paesi più popolosi del mondo
Eurodeputato: perché la Lettonia è il primo paese a perdere popolazione
Tags:
crescita, crescita, ONU, invecchiamento popolazione, Popolazione civile, Popolazione
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik