18:23 03 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
115
Seguici su

Il fondatore e amministratore delegato di Facebook Mark Zuckerberg si è detto favorevole al ruolo più attivo dei governi e dei regolatori nello sviluppo di norme e standard per internet.

"Penso che ci sia bisogno di un ruolo più attivo da parte dei governi e dei regolatori. Aggiornando le regole per internet, possiamo mantenere il meglio che c'è in esso: la libertà di espressione per le persone e la libertà di creare qualcosa di nuovo per gli imprenditori, proteggendo la società dai danni su vasta scala", ha detto Zuckerberg in un comunicato stampa.

Secondo Zuckerberg, sono necessari nuovi standard in quattro aree: la lotta contro i contenuti dannosi, la garanzia di scelte eque, la riservatezza e la portabilità dei dati.

In particolare, le aziende che operano su internet devono essere responsabili della sicurezza degli utenti.

"È impossibile rimuovere tutti i contenuti dannosi da internet, ma quando le persone utilizzano decine di servizi diversi per trasferire dati, ognuno dei quali ha le proprie regole e processi, abbiamo bisogno di un approccio più standardizzato", ha affermato Zuckerberg.

A questo proposito, egli propone di stabilire degli standard che regolino la distribuzione di contenuti dannosi alle autorità di terze parti.

"Il regolamento può impostare le linee guida di base per ciò che è proibito e richiedere alla società di creare un sistema che riduca al minimo i contenuti dannosi... decidere se la pubblicità è politica o meno non è sempre facile... I nostri sistemi sarebbero più efficaci se la regolamentazione stabilisse standard comuni per testare gli attori politici", ha spiegato.

Zuckerberg sostiene anche una regolamentazione completa in conformità con il Regolamento generale dell'UE sulla protezione dei dati personali (GDPR). A suo avviso, un numero maggiore di paesi dovrebbe adottare norme e regolamenti pertinenti come quadro comune.

Facebook è uno dei più grandi social network. È stato fondato nel febbraio 2004 da Mark Zuckerberg, allora studente diciannovenne. Ha sede a Menlo Park, in California.

Correlati:

Facebook cancella in 24 ore 1,5 milioni di video dell’attacco alla moschea neozelandese 
Facebook svela che i suoi dipendenti possono disporre delle password degli utenti
Musulmani francesi denunciano YouTube e Facebook
Tags:
Legislazione, standard, Regolamento, Sicurezza, Internet, Facebook, Mark Zuckerberg
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook