15:37 21 Novembre 2019
Jakutsk - uno dei monumenti al mammut

Gli scienziati annunciano la svolta nella clonazione di un mammut

© Sputnik . Bolot Bockariov
Mondo
URL abbreviato
0 51
Seguici su

Un team di ricercatori russi e giapponesi ha lavorato per più di 20 anni prima di riuscire ad estrarre le cellule da un mammut e impiantarle in un ovulo di topo, che ha poi mostrato attività biologica. Lo riporta oggi il quotidiano tedesco Deutsche Welle.

Le cellule sono state estratte dalla gamba di un mammut, trovato in Siberia nel 2011, vissuto 28.000 anni. Uno dei membri del team internazionale della Kindai University, il professor Kei Miyamoto, ha confermato che le cellule impiantate nell'ovulo di un topo, hanno mostrato attività biologica, nonostante fossero rimaste congelate per migliaia di anni nel permafrost.

Egli ha però osservato che nessuna delle cellule si è separata, passo importante per clonare l'animale estinto.

"Siamo ancora molto lontani da Jurassic Park. La tecnologia per far risorgere una creatura estinta non esiste ancora, anche se non nego che probabilmente succederà in futuro. Dobbiamo solo continuare la ricerca", ha affermato Miyamoto.

Il prossimo obiettivo degli scienziati è la divisione cellulare, quindi stanno studiando la carcassa del mammut alla ricerca di cellule meno danneggiate che possano permettere di passare alla fase successiva.

Anche se non è chiaro l'esito dell'esperimento, Miyamoto ha rivelato che aspira a prevenire la morte degli animali in via di estinzione, mentre sta studiando i fattori che influenzano il modo in cui scompaiono.

Correlati:

Russia, in vendita unico cappello certificato al mondo con il pelo di mammut
Russia, trovato teschio di mammut contenente un tesoro
Russia, trovato diadema di zanna di mammut dell’età della pietra
Tags:
Ricerca scientifica, mammut, clonazione, scienza
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik