Widgets Magazine
05:00 23 Agosto 2019
Georgian servicemen stand at the opening of a joint NATO-Georgia training center outside Tbilisi, Georgia, Thursday, Aug. 27, 2015

NATO discute modi per sostenere la Georgia nel Mar Nero

© AP Photo / Georgy Abdaladze
Mondo
URL abbreviato
2311

La NATO e Tbilisi stanno discutendo la possibilità di costruire una cooperazione per sostenere la Georgia in connessione con la situazione nel Mar Nero, ha detto il segretario generale dell'Alleanza Jens Stoltenberg a Tbilisi lunedì.

Stoltenberg sta visitando la Repubblica in connessione con le esercitazioni congiunte NATO-Georgia.

"Al momento stiamo osservando cosa possiamo fare di più nel campo delle capacità marine della Georgia", ha detto Stoltenberg dopo aver incontrato il Primo Ministro del governo georgiano.

Allo stesso tempo, ha annunciato un "significativo rafforzamento della presenza russa" nella regione del Mar Nero.

"Condividiamo le vostre preoccupazioni sul rafforzamento militare russo nella regione del Mar Nero. Ecco perché stiamo rafforzando la nostra cooperazione, anche nel settore delle forze navali, stiamo addestrando la guardia costiera georgiana e durante la riunione di oggi abbiamo discusso cosa possiamo fare per rafforzare ulteriormente la nostra cooperazione", ha affermato Stoltenberg.

Ha inoltre confermato che l'alleanza continuerà a sostenere gli sforzi di riforma della Georgia verso l'adesione alla NATO.

In precedenza, il ministero degli Esteri russo ha dichiarato che la NATO sta attivamente militarizzando la regione del Mar Nero. Secondo il ministero degli Esteri russo, nel 2018 la durata totale della presenza di navi come parte dei gruppi navali della NATO nel Mar Nero è stata aumentata da 80 giorni a 120 giorni.

Correlati:

Diplomatico russo indica le conseguenze dell'ingresso di Ucraina e Georgia nella NATO
Sondaggio: oltre l'80% dei cittadini della Georgia sostiene l'adesione a NATO ed UE
NATO e Georgia intensificano cooperazione nel Mar Nero
Tags:
Georgia, Navi NATO, NATO, NATO, Jens Stoltenberg
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik