Widgets Magazine
15:39 18 Luglio 2019
Aiuti umanitari della Croce Rossa

La Croce Rossa spera in una decisione tempestiva sui rifugiati del capo di al-Khol

© AFP 2019 / JEAN-PHILIPPE KSIAZEK
Mondo
URL abbreviato
0 20

I rifugiati del campo di al-Khol, nella Siria orientale, vivono in condizioni estremamente difficili e serve una decisione immediata sul loro destino. Lo ha dichiarato oggi il presidente del Comitato Internazionale della Croce Rossa Peter Maurer in una conferenza stampa a Beirut.

"Abbiamo a lungo affermato che si tratta di un problema umanitario, il quale ha provocato una serie di circostanze legate alle difficili condizioni alla consegna degli aiuti in generale. Speriamo che i negoziati avanzino e che si trovi una soluzione accettabile. Negli ultimi anni, le persone del capo di al-Khol vivono in condizioni estremamente difficili", ha detto Maurer.

Il capo del CICR è rimasto in Siria per cinque giorni e ha visitato il campo profughi di al-Khol, nella provincia di Hasak. Il CICR, insieme alla Mezzaluna Rossa siriana e in accordo con il governo siriano e i leader tribali locali, fornisce regolarmente assistenza a questo campo, che è uno dei più grandi in Siria.

"Migliaia di persone sono in condizioni critiche nel campo di Al-Khol. L'assistenza richiede il coordinamento con un gran numero di parti... decine di migliaia di rifugiati sono arrivati al campo nelle scorse settimane. La situazione della sicurezza è molto delicata", ha spiegato Maurer.

Egli ha osservato che dal 60 all'80% delle donne e dei bambini nel campo sono cittadini della Siria e dell'Iraq. Circa il 5-10% sono cittadini di altri paesi. I dati ICRC non sono accurati e si basano su statistiche fornite dalle autorità locali.

Riguardo il possibile coordinamento con la Russia per la fornitura di aiuti umanitari ad al-Khol, Maurer ha notato che il CICR accoglie con favore l'iniziativa di qualsiasi parte intenzionata a partecipare all'assistenza dei rifugiati.

Il campo profughi di al-Khol si trova a 55 chilometri di distanza da una base militare statunitense vicino al confine tra Siria e Giordania. I militari russi hanno ripetutamente affermato che la situazione nel campo è vicina alla catastrofe umanitaria.

Correlati:

Casa Bianca annuncia: territorio della Siria libero al 100% dallo Stato Islamico
Ministero Esteri: poco convincenti dichiarazioni USA su liberazione della Siria da Daesh
Deputato Duma: 80% merito della liberazione della Siria è della Russia e i suoi alleati
Tags:
profughi, assistenza umanitaria, Croce Rossa, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik