14:03 24 Aprile 2019

Ministro Esteri Nuova Zelanda annuncia: risolto malinteso con la Turchia

© REUTERS / Rafael Ben-Ari
Mondo
URL abbreviato
0 20

Il malinteso nelle relazioni tra la Nuova Zelanda e la Turchia, emerso dopo l’annuncio del presidente turco Recep Erdogan dopo gli attentati nelle moschee della città neozelandese di Christchurch, è stato risolto, ha dichiarato il vice premier e ministro degli Esteri della Nuova Zelanda Winston Peters.

In precedenza Peters aveva dichiarato che durante la visita in Turchia pianificava di esprimere il suo malcontento sulle parole di Erdogan, il quale secondo i dati di ABC, avrebbe dichiarato che gli australiani e i neozelandesi in Turchia che aderiscono a visioni anti-musulmane, avrebbero rivissuto il destino dei loro antenati, che dopo la battaglia di Gallipoli hanno lasciato il territorio della Turchia "in casse da morto". Come ha affermato il capo della direzione per le relazioni dell'amministrazione presidenziale della Turchia Fahrettin Altun, le parole di Erdogan sono state prese fuori dal contesto.

"Erdogan durante l’incontro con me mi ha assicurato che i cittadini della Nuova Zelanda verranno accolti con amicizia e amore in Turchia, il malinteso è stato risolto", ha detto Peters ai giornalisti a Istanbul, dove ha partecipato a una riunione di emergenza del Comitato esecutivo della Cooperazione islamica riunita in Turchia in relazione all’attacco alle moschee in Nuova Zelanda. È citato dal quotidiano Hurriyet.

Lo scorso venerdì, in due moschee di Christchurch (Nuova Zelanda), ci sono state sparatorie che, secondo le notizie della polizia, hanno provocato la morte di 50 persone e il ferimento di altre 50. Il primo ministro della Nuova Zelanda Jacinda Ardern ha definito l'incidente un attacco terroristico. Sono state annunciate le accuse di omicidio contro l'australiano Brenton Tarrant di 28 anni, la corte ha esteso la sua detenzione fino al 5 aprile.

Nell'aprile del 1915 iniziò la fase attiva dell'operazione militare dei Dardanelli (Gallipoli), che durò quasi un anno, fu un episodio importante della prima guerra mondiale. A causa della resistenza ostinata delle truppe turche questo scontro non portò alla Gran Bretagna, alla Francia e ai loro alleati, tra cui l'Australia, il risultato desiderato, la conquista dei Dardanelli. Il loro successo nella battaglia di Gallipoli fu cruciale per l'intera operazione, che si concluse con il ritiro delle truppe straniere dalla Turchia.

Correlati:

Trump respinge tesi media che lo incolpano per l’attacco in Nuova Zelanda
La Nuova Zelanda inasprirà la legge sulla circolazione delle armi
Nuova Zelanda, non confondiamo follia e terrorismo
Convocato ambasciatore della Turchia dal premier australiano dopo dichiarazioni di Erdogan
Tags:
Recep Erdogan, Attentato, Attentati, Attentato, Attentato, Nuova Zelanda
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik