Widgets Magazine
04:35 24 Agosto 2019
macchina polizia USA

USA, confessa l'uomo che ha inviato pacchi esplosivi agli oppositori di Trump

© Foto: John Liu
Mondo
URL abbreviato
0 02

Caesar Sayok, 56 anni, residente in Florida, si è dichiarato colpevole di aver spedito pacchi con ordigni esplosivi a noti oppositori del presidente Donald Trump. Lo riporta oggi il New York Daily News.

Nell'ottobre 2018 l'uomo ha inviato 16 pacchetti contenenti ordigni esplosivi a noti oppositori del presidente Donald Trump. Tra questi ci sarebbero gli ex presidenti Barack Obama e Bill Clinton, Hillary Clinton, il miliardario George Soros e l'attore Robert De Niro.

Nel corso dell'udienza in tribunale il 15 novembre, Sayok ha rifiutato di ammettere la sua colpevolezza.

"Nell'ottobre del 2018, ho fabbricato dispositivi simili a bombe con sezioni di tubi e li ho spediti dall'ufficio postale", ha ammesso Sayok durante l'udienza di ieri.

Egli ha anche elencato i destinatari dei suoi pacchi e descritto i componenti dei dispositivi esplosivi. In totale, Sayok ha confessato le 65 accuse contro di lui.

Sayoku è accusato dell'uso di armi di distruzione di massa, trasporto di esplosivi, spedizione illegale di esplosivi e altre violazioni.

Il giudice Jed Rakoff ha annunciato che il processo sul caso Sayok, inizierà il prossimo 15 luglio. Per l'imputato sarà chiesto l'ergastolo.

Correlati:

Cremlino reagisce a schieramento bombardieri USA in Europa
USA testeranno armi a neutroni nello spazio già del 2023
Improbabile che USA venderanno F-35 a Turchia se comprerà S-400 russi
Tags:
Donald Trump, Bomba, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik