10:05 27 Maggio 2019
I soldati israeliani vicino alle alture di Golan

Damasco risponde a Trump riguardo le alture del Golan

© AFP 2019 / JALAA MAREY
Mondo
URL abbreviato
8281

Il ministero degli esteri siriano ha criticato bruscamente la dichiarazione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump sul riconoscimento della sovranità di Israele sulle alture del Golan.

"La Siria condanna fermamente le irresponsabili dichiarazioni di Trump sul territorio occupato delle alture del Golan, che dimostrano ancora una volta la cieca aderenza degli Stati Uniti alle forze di occupazione sioniste e il supporto incondizionato al suo comportamento aggressivo", si legge in una nota del dicastero.

Il ministero siriano ha definito “avventata” la politica di Washington, sottolineando che "è dominata dall'arroganza e da ambizioni egemoniche". Nella nota si osserva che gli Stati Uniti stanno chiaramente violando il diritto internazionale e ha ricordato un certo numero di risoluzioni dell'ONU, in particolare la 497 che condanna le azioni di Israele sulle alture del Golan come illegali.

Il dicastero ha inoltre aggiunto che, prima o poi, le alture del Golan torneranno sotto il controllo di Damasco.

Le alture del Golan fino al 1967 facevano parte della Siria. Durante la Guerra dei Sei Giorni, le truppe israeliane occuparono questo territorio. Il conflitto continuò e alla fine della Guerra del Kippur (1973), le parti stipularono un accordo sull'armistizio. Nel 1974, i posti di mantenimento della pace delle Nazioni Unite apparvero sulle alture del Golan. La restituzione delle alture del Golan è per la Siria una condizione non negoziabile per la pace con Israele.

Correlati:

Senatore USA promette a Netanyahu il riconoscimento del Golan come parte di Israele 
La polizia militare russa restaura carro armato sovietico trovato sulle alture del Golan
Trump: è tempo di riconoscere la sovranità di Israele sulle alture del Golan
Tags:
riconoscimento, critica, Israele, USA, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik