Widgets Magazine
04:51 21 Agosto 2019
Depressione

Depressione in giovinezza porta a smemoratezza nella vecchiaia

© flickr.com/ drinks machine
Mondo
URL abbreviato
0 10

Gli psicologi dell'Università del Sussex sono stati in grado di trovare un chiaro collegamento tra le esperienze di depressione e ansia vissute da persone di età compresa tra i 20 ei 30 anni, con le funzioni di memoria alterate nel momento in superano i cinquant’anni.

Gli psicologi del Sussex hanno analizzato i dati del National Child Development Study, iniziato nel 1958. Più di 18.000 bambini sono quindi diventati "cavie", il cui sviluppo fu seguito da esperti dall'infanzia fino all’età adulta. Gli psicologi hanno scoperto che i sintomi che i partecipanti hanno sperimentato durante i primi tre decenni sono stati un forte indicatore per prevedere un declino lineare della funzione di memoria entro il cinquantesimo anno di vita.

Gli scienziati hanno scoperto che un singolo episodio di depressione o ansia ha avuto poco effetto sulla funzione della memoria in seguito, ma se tali episodi diventano due o tre o più nell'arco di trent'anni, questi possono portare a un deficit di memoria prolungato nell'età adulta.

Come dice Daria Gaysina, insegnante di psicologia presso l'Università del Sussex, afferma:

"Abbiamo scoperto che quanti più episodi depressivi le persone sperimentano nella loro giovinezza, maggiore è il rischio di compromissione cognitiva nella loro vita futura. Questa scoperta sottolinea l'importanza di gestire efficacemente la depressione per evitare che gli attuali problemi mentali si sviluppino con effetti negativi a lungo termine".

Oltre alla memoria, gli psicologi hanno anche valutato la fluidità della parola, la velocità di elaborazione delle informazioni e la valutazione dell'accuratezza dei partecipanti al test dopo aver compiuto cinquantanni. È positiva la scoperta che episodi di depressione e ansia abbiano uno scarso impatto sulle ultime aree delle funzioni cognitive, ma l'indebolimento della memoria suggerisce che i sintomi depressivi che si verificano all'inizio dell'età adulta possono predire la demenza nella vecchiaia.

Correlati:

Rivelato un modo semplice per allontanare la depressione
L'attivazione genica allevia i sintomi della depressione
Andare spesso al cinema contribuisce a prevenire la depressione
Tags:
depressione, cervello, Salute, Salute
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik