18:38 17 Giugno 2019
President Donald Trump walks to speak to the media before boarding Marine One on the South Lawn of the White House in Washington, Saturday, Dec. 8, 2018, for the short trip to Andrews Air Force Base en route to Philadelphia to attend the Army-Navy Football Game

Trump: è tempo di riconoscere la sovranità di Israele sulle alture del Golan

© AP Photo / Carolyn Kaster
Mondo
URL abbreviato
14242

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump in una dichiarazione giovedì ha detto che è tempo che gli Stati Uniti riconoscano pienamente la sovranità d'Israele sulle alture del Golan.

"Dopo 52 anni è arrivato il momento per gli Stati Uniti di riconoscere pienamente la sovranità d'Israele sulle alture del Golan, che sono d'importanza strategica e di sicurezza per lo Stato d'Israele e stabilità regionale", ha detto Trump tramite Twitter.

Il tweet è stato pubblicato durante una visita del Segretario di Stato americano Mike Pompeo a Gerusalemme. Tuttavia, il politico ha rifiutato di commentare la dichiarazione ai giornalisti.

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu è stato pronto a rispondere alla dichiarazione di Trump e ha ringraziato il presidente degli Stati Uniti per il suo sostegno.

​"In un momento in cui l'Iran cerca di usare la Siria come piattaforma per distruggere Israele, il presidente Trump riconosce coraggiosamente la sovranità israeliana sulle alture del Golan. Grazie Presidente Trump!" ha tweetato Benjamin Netanyahu.

Recentemente, parlando del territorio conteso delle alture del Golan, il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha accusato l'Iran, il rivale a lungo termine d'Israele nella regione, di stabilire una rete terroristica nell'area. Basandosi su queste affermazioni Netanyahu ha nuovamente invitato la comunità internazionale a riconoscere le alture del Golan come territorio israeliano.

Gli Stati Uniti hanno mostrato il loro sostegno a Israele sia nel conflitto con i palestinesi che con la Siria sulle alture del Golan. Così, in un recente rapporto sui diritti umani del Dipartimento di Stato americano, la parte americana ha abbandonato il termine "occupato" in riferimento alle alture del Golan, sostituendolo in "sotto il controllo israeliano".

Oltre a questo, nel 2017, Washington ha riconosciuto la città di Gerusalemme, che è disputata tra Israele e Palestina, come capitale israeliana, e nel 2018 ha trasferito l'ambasciata americana nella città.

Correlati:

Senatore USA promette a Netanyahu il riconoscimento del Golan come parte di Israele 
USA influenzano negativamente la normalizzazione dei rapporti tra Israele e Palestina
Israele accusa ONU di mentire sulle morti dei palestinesi
Tags:
Israele, Donald Trump, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik