09:03 19 Giugno 2019

Sonda della NASA rivela i segreti dell'asteroide del “giorno del giudizio”

© Foto : NASA's Goddard Space Flight Center
Mondo
URL abbreviato
0 02

L'asteroide più pericoloso vicino alla Terra, Bennu, è nato all'interno della fascia principale di asteroidi relativamente di recente, circa 100 milioni di anni fa, a seguito di una potente "collisione spaziale" che ha frantumato molti corpi celesti ancora più grandi. Lo hanno affermato i membri del gruppo di ricerca della sonda OSIRIS-REx in una serie di articoli sulla rivista Nature.

"I primi dati spettroscopici dimostrano che Bennu contiene davvero la materia principale del sistema solare e che il suo ritorno sulla Terra ci aiuterà a capire come l'acqua è apparsa sul pianeta e quale ruolo ha avuto nell'evoluzione del sistema solare. Fin qui tutto dice che gli asteroidi potrebbero davvero aver portato l'acqua nel nostro pianeta", scrive Dante Lauretta, la responsabile del team di ricerca.

All'inizio di settembre 2016 gli esperti della NASA hanno lanciato con successo la sonda OSIRIS-REx nell'orbita terrestre, il cui scopo principale è quello di raccogliere campioni di terreno dall'asteroide Bennu (1999 RQ36). Ha raggiunto con successo questo corpo celeste all'inizio di dicembre ed ha trasmesso le prime immagini dell'asteroide del “giorno del giudizio” sulla Terra.

Si è rivelato molto simile per forma e colore a un altro corpo celeste, l'asteroide Ryugu, che ora viene studiato dalla missione giapponese Hayabusa-2. Nei prossimi 6 mesi, OSIRIS-REx mapperà la superficie di Bennu, dopo di che gli astrofisici sceglieranno la posizione da cui verrà prelevato un campione di 60 grammi.

Tags:
Spazio, Sonda, NASA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik