12:53 18 Aprile 2019
Skull

Media: in India trovato scheletro umano di 5000 anni

CC0 / Pixabay
Mondo
URL abbreviato
0 30

Gli archeologi indiani hanno scoperto uno scheletro umano di circa 5000 anni nella regione desertica del Kutch Rann, nello stato occidentale del Gujarat. Come riportato dal quotidiano Asian Age, in questo luogo su un'area rettangolare di 300x300 m sono state trovate 250 tombe antiche, e una di esse, la più antica, risale al III millennio a.C.

Ma l'unicità di questa scoperta non è solo alla sua età, in questi luoghi nei tempi antichi fioriva una civiltà della Valle dell'Indo, gli Harappa. Ha lasciato alle spalle le rovine di città costruite secondo un piano rigoroso unico con un sistema di fognatura elaborato e persino con piscine, il più antico finora conosciuto. Inoltre, sono conservati i resti dei porti marittimi di questa antica cultura, il che indica che conduceva un attivo commercio marittimo. Si ritiene che questo paese venisse indicato dai Sumeri come lo stato di Melukh, da dove l'avorio e altri oggetti di valore venivano portati in Mesopotamia. Questa civiltà inoltre ha lasciato dietro di sé diverse steli con segni di scrittura, che non è ancora stata decifrata.

Il deserto del Kutch Rann si trova vicino alle coste del Mar Arabico, oggi caratterizzato da paludi salmastre, mentre migliaia di anni fa, come credono i geologi, il leggendario fiume Sarasvati sfociava nel mare ed era riconosciuto dagli antichi indiani come sacro molto prima che il Gange venisse divinizzato. Il fiume Sarasvati, tradotto come "ricco di acqua", scomparve a causa di cambiamenti climatici e geologici nei millenni prima della nascita di cristo. Nei sacri Veda, è menzionato più di 50 volte. È sulle sue rive, come credono gli storici, che è nata l'antica civiltà indiana.

L'importanza del ritrovamento di questo scheletro sta anche nel fatto che non rimangono molti resti umani di quei tempi. Pertanto, resta la domanda su chi fossero gli abitanti della civiltà dell'Indo etnicamente. Al momento, in India c'è una discussione accesa: alcuni sostengono che la civiltà sia stata creata dalla popolazione pre-ariana dell’Hindustan, poi conquistata da tribù ariane nomadi che si spostarono qui nella metà del secondo millennio a.C. E questi ultimi, tra cui i politici nazionalisti indiani, non hanno dubbi che le grandi città di Mohenjo-Daro e Harappa siano state costruite proprio dagli antichi ariani.

Ora gli scienziati devono confermare o negare questo punto di vista. Lo scheletro verrà inviato all'Università di Kerala, dove i ricercatori cercheranno di determinare la sua età, genere, possibile causa di morte ed etnia.

 

 

Correlati:

Russia, roditore aiuta gli archeologi a trovare un tesoro
Archeologi interpretano antichissime iscrizioni sul vallo di Adriano
Le scoperte archeologiche più insolite del 2018
Tags:
scoperta, Scoperta, India, archeologia, Archeologia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik